Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Video | Vinitaly 2019: Chieti e la sua provincia protagonisti a Verona

Da Verona le interviste ad alcuni dei protagonisti della 53ª edizione del Salone internazionale del vino e dei distillati

 

Inaugurata domenica  7 aprile la 53ª edizione del Salone internazionale del vino e dei distillati con 4600 espositori da 35 nazioni su 100 mila metri quadrati netti espositivi. Gli operatori professionali presenti nell’ultima edizione sono stati 128 mila di cui 32 mila top buyer esteri provenienti da 143 paesi.

A rappresentare l’Abruzzo 9 denominazioni di origine tra Doc e Docg: Montepulciano d’Abruzzo, Cerasuolo d’Abruzzo, Trebbiano d’Abruzzo, Ortona, Abruzzo, Tullum, Villamagna, Controguerra, Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane (Docg). Oltre 50 le cantine della provincia di Chieti presenti al Vinitaly 2019.

Da un studio Coldiretti il vino abruzzese si conferma un prodotto sempre più apprezzato anche in Italia ed il Montepulciano d’Abruzzo è il vino più venduto della grande distribuzione dopo Lambrusco e Chianti, per un totale di 8.526.443 litri.

La produzione media in Abruzzo è di circa 4.500.000 quintali di uva e 3,3 milioni di ettolitri di vino di cui almeno un milione a denominazione di origine per un totale di circa 18mila aziende vitivinicole attive (e sempre a più alta specializzazione) su una superficie agricola complessiva di oltre 32mila ettari. I vitigni più conosciuti e diffusi sono Montepulciano d’Abruzzo e Trebbiano d’Abruzzo, anche se negli ultimi anni stanno riscuotendo sempre maggiore interesse il Pecorino, la Passerina, il Moscato, la Cococciola e il Montonico.   

Potrebbe Interessarti

Torna su
ChietiToday è in caricamento