Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comune di Chieti deve al canile 63.900 euro. "Una situazione difficile che va risolta"

L'Ente ha emesso un'ordinanza di liquidazione per due mensilità, ma la Asada, l'Onlus che gestisce la struttura chiede un piano di rientro

 

Da convenzione il Comune di Chieti deve corrispondere alla Asada, la onlus che gestisce il canile, 7.100 euro al mese. I pregressi partono da maggio 2017, per un totale di 78.100. Del 19 marzo un'ordinanza di liquidazione per due mensilità. Ma i conti sono presto fatti. Mancano all'appello 63.900 euro di arretrati. Una situazione molto difficile e la Asada chiede un piano di rientro.

La struttura che ospite cani per un numero che oscilla tra i 200 e i 250 ospiti (a secondo degli ingressi e delle adozioni) è in difficoltà, nonostante il grande aiuto dei volontari. Nei giorni di neve, questo inverno, ci raccontano, tantissimi i volontari accorsi per dare una mano, graize al tam tam sui social è arrivato anche un camion carico di cibo per gli animali da Varese.

L'umido per gli amici a 4 zampe rimane il cibo più richiesto per far fronte alle esigenze degli ospiti.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ChietiToday è in caricamento