Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Bollette pazze a Chieti, consiglieri al sindaco: "Chieda ad Aca di annullare e rateizzare"

I consiglieri Giampiero Riccardo, Maurizio e Costa e Bruno Di Iorio hanno presentato una mozione per chiedere al sindaco Ferrara di proporre ad Aca delle soluzioni sulle bollette idriche

 

"Annullare le bollette idriche Aca comprendenti al loro interno consumi riconducibili a periodi superiori ad almeno un semestre".  A chiederlo sono i consiglieri di minoranza Giampiero Riccardo (Chieti Viva), Maurizio Costa (Forza Chieti) e Bruno DI Iorio (Di Iorio sindaco) e la presidente di Chieti Viva, Rita Di Falco.

I consiglieri comunali hanno presentato una mozione alla luce delle bollette pervenute ai cittadini di Chieti con importi "in molti casi abnormi ed assolutamente insostenibili, soprattutto in un periodo di straordinaria difficoltà, come quello che stiamo vivendo". 

Lo scorso 12 marzo su proposta dello stesso Riccardo era stato presentato un ordine del giorno sottoscritto da Pd, Chieti per Chieti, Chi ama Chieti, Chieti c’è, La sinistra con Diego, Movimento 5 stelle, Lista Ferrara sindaco e Azione politica assieme a Chieti Viva, Forza Chieti e lista Di Iorio Sindaco attraverso il quale si impegnava il sindaco a intervenire.

Il sindaco Diego Ferrara, dal canto suo, aveva annunciato l'intenzione di organizzare già nella settimana successiva un incontro tecnico con i dirigenti Aca a cui chiedere "prime risposte per arrivare a una soluzione condivisa dei problemi". Sono passate due settimane ma nulla è cambiato e della riunione non ci sono novità a riguardo. 

Ora con la mozione si chiede al sindaco Ferrara l'impegno (in questo caso vincolante) di chiedere ad Aca di annullare le bollette trimestrali emesse negli ultimi due mesi e comprendenti al loro interno consumi riconducibili a periodi superiori ad almeno un semestre. Le bollette - chiedono i consiglieri di minoranza -  vengano sostituite da una bolletta corrispondente al consumo medio trimestrale per utente mentre -  concludono Riccardo, Costa e Di Iorio - i restanti importì vengano spalmati, senza aggravio di interessi, quantomeno sulle prossime bollette trimestrali".

Copyright 2021 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
ChietiToday è in caricamento