rotate-mobile
/~shared/avatars/22494220149812/avatar_1.img

elvio

Rank 3.0 punti

Iscritto martedì, 10 luglio 2012

Le Sardine aspettano l'arrivo di Salvini a Chieti

"Cosa ne penso? Care sardine, non sminuite l'importanza della scossa che avete e state dando rincorrendo Salvini. Gli fate solo un favore aumentandone la visibilità e procurandogli il ruolo di vittima."

LA LETTERA Chieti al voto, possibile rinascita o stressante illusione?

"Rispondo alla richiesta di delucidazioni: cemento per il "Villaggio Mediterraneo", oggi pieno di sterpaglie, di incompiute e di qualsiasi valore attrattivo; cemento per il tunnel, che Lei vanta, di una inutilità e costosità mostruose; cemento per il sottopasso di Via dei Vestini (nei miei 70 e passa anni è stata la prima volta che ho visto interrare una strada in piano per realizzarci sopra il nulla, peraltro con i soldi nostri). Quanto alle iniziative future (san Giustino, Villa Comunale, ecc.) sono tutti bravi a fine mandato a progettare per un futuro che impegnerà altri. Se legge le ultime iniziative dell'attuale amministrazione, dal bike-sharing ai 100 milioni (ultimamente ridimensionati a circa 20) di euro di opere imminenti, ai grandi progetti per l'ecologia nel futuro di Chieti, dovremmo concludere che abbiamo la migliore Amministrazione mai avuta a Chieti? Preferisco riscontrare che in 10 anni si potevano fare queste cose senza annunciarle solo a fine esercizio. Via Modesto della Porta, per chi la conosce, docet. Grazie per l'attenzione prestatami. elvio cugini"

13 commenti

LA LETTERA Chieti al voto, possibile rinascita o stressante illusione?

"Non esistono ricette per sanare rapidamente decenni di indirizzi sbagliati. Vale per Chieti e vale per l'Italia tutta. Possono solo inziarsi percorsi virtutosi, realistici, dimostrabili. Noi teatini e noi italiani abbiamo dimostrato e stiamo dimostrando che preferiamo credere agli slogan, che sappiamo lottare per i diritti ignorando i doveri, che non ci interessa che chi promette lo faccia illustrando il percorso attraverso il quale manterrà la promessa. Le prossime amministrative saranno come le precedenti: stessi schieramenti, stesse liste civetta, stesso andazzo, stesso pianto dal giorno seguente. Una sola nota per il sig. Giustino: nell'intermezzo 2005-2010 personalmete ho solo notato tanto cemento, spesso rimasto incompiuto. Mi sono perso qualcosa?"

13 commenti

Raffica di multe domenica pomeriggio al Megalò

"Chieti vergognosa, Prima di fare una struttura simile in Svizzera si calcolano i parcheggi x i visitatori, A chieti invece si calcola l introito delle multe. Che vergogna di Comune.
Hai ragione, ma non scandalizziamoci se bisogna fare qualche centinaio di metri a piedi per entrare in un supermercato. Scandalizziamoci se parcheggi e marciapiedi mancano per andare in Ospedale, che, credo, sia ben più importante e necessario. Eppure, anche lì le multe fioccano!"

8 commenti

Nubifragio di Ferragosto, danni alle Terme Romane di Chieti

"Da ormai oltre 50 anni ad ogni permesso per costruire, nelle varie accezioni susseguitesi nel tempo, viene collegata una "tassa" per opere di urbanizzazione. Che significa? Che, nella intelligente teoria di chi inventò il meccanismo, se costruisci bisogna adeguare sistema viario, sistema idrico e fognario, trasporti pubblici e via dicendo. Se la "tassa" fosse stata gestita intelligentemente, non accadrebbe che un acquazzone provochi "esplosioni" di tombini o allagamenti o voragini. Come sono state determinate le tariffe addebitate ai costruttori (singoli cittadini o imprese) e come sono stati utilizzati i soldi introitati?
Una amministrazione intelligente quale prima mossa va a spulciare l'operato della precedente adottando le azioni conseguenti. Se così si fosse operato da sempre, postazioni site ben al di sopra del livello del mare non avrebbero problemi come quelli lamentati in questi giorni (peraltro così da sempre e per sempre)."

1 commenti

Il Governo sospende il bando periferie: Chieti perde oltre 11 milioni di finanziamento

"Ti ringrazio per la cortese risposta. Vorrei fare alcune considerazioni, partendo proprio dalla tua valutazione finale: "vittimismi". Credo sia difficile qualificare vittimisti gli scalini più che i collinari. E' vero che lo Scalo ha cambiato, ma per sterpaglie e cementificazioni, spesso rimaste incompiute. Altro non vedo. Un'ultima considerazione. Che il Sindaco, la Giunta ed il Consiglio considerino piazza San Giustino, la Scuola Vicentini, il terminal Gran Sasso e la caserma Berardi "periferia" dice tutto: Chieti è lì dentro, fuori non è Chieti."

9 commenti

Le Sardine aspettano l'arrivo di Salvini a Chieti

"Cosa ne penso? Care sardine, non sminuite l'importanza della scossa che avete e state dando rincorrendo Salvini. Gli fate solo un favore aumentandone la visibilità e procurandogli il ruolo di vittima."

LA LETTERA Chieti al voto, possibile rinascita o stressante illusione?

"Rispondo alla richiesta di delucidazioni: cemento per il "Villaggio Mediterraneo", oggi pieno di sterpaglie, di incompiute e di qualsiasi valore attrattivo; cemento per il tunnel, che Lei vanta, di una inutilità e costosità mostruose; cemento per il sottopasso di Via dei Vestini (nei miei 70 e passa anni è stata la prima volta che ho visto interrare una strada in piano per realizzarci sopra il nulla, peraltro con i soldi nostri). Quanto alle iniziative future (san Giustino, Villa Comunale, ecc.) sono tutti bravi a fine mandato a progettare per un futuro che impegnerà altri. Se legge le ultime iniziative dell'attuale amministrazione, dal bike-sharing ai 100 milioni (ultimamente ridimensionati a circa 20) di euro di opere imminenti, ai grandi progetti per l'ecologia nel futuro di Chieti, dovremmo concludere che abbiamo la migliore Amministrazione mai avuta a Chieti? Preferisco riscontrare che in 10 anni si potevano fare queste cose senza annunciarle solo a fine esercizio. Via Modesto della Porta, per chi la conosce, docet. Grazie per l'attenzione prestatami. elvio cugini"

13 commenti

LA LETTERA Chieti al voto, possibile rinascita o stressante illusione?

"Non esistono ricette per sanare rapidamente decenni di indirizzi sbagliati. Vale per Chieti e vale per l'Italia tutta. Possono solo inziarsi percorsi virtutosi, realistici, dimostrabili. Noi teatini e noi italiani abbiamo dimostrato e stiamo dimostrando che preferiamo credere agli slogan, che sappiamo lottare per i diritti ignorando i doveri, che non ci interessa che chi promette lo faccia illustrando il percorso attraverso il quale manterrà la promessa. Le prossime amministrative saranno come le precedenti: stessi schieramenti, stesse liste civetta, stesso andazzo, stesso pianto dal giorno seguente. Una sola nota per il sig. Giustino: nell'intermezzo 2005-2010 personalmete ho solo notato tanto cemento, spesso rimasto incompiuto. Mi sono perso qualcosa?"

13 commenti
ChietiToday è in caricamento