rotate-mobile
Volley

L'ortonese Paolo Nicolai alla quarta Olimpiade di fila: "E non ci accontentiamo"

Già medaglia d’argento a Rio 2016 con Daniele Lupo, il fuoriclasse abruzzese punta al massimo anche a Parigi 2024 in tandem con Samuele Cottafava

Parla abruzzese la prima coppia italiana di beach volley qualificata ai Giochi Olimpici di Parigi2024. E non potrebbe essere altrimenti perchè il 50% del tandem è rappresentato la più grande icona tricolore della disciplina, che è ortonese di nascita e risponde al nome di Paolo Nicolai.  Attualmente al quinto posto del ranking olimpico (che chiuderà lunedì 10 giugno), i campioni Nicolai e Samuele Cottafava (foto Federvolley) hanno consegnato all'Italia Team la carta per la rassegna a cinque cerchi in programma nella capitale francese. Gli azzurri raggiungono l’obiettivo grazie ad un’ottima continuità di risultati nel periodo utile alla causa cominciato venerdì 1° luglio 2022. Per Nicolai, medaglia d’argento a Rio 2016 con Daniele Lupo, si tratterebbe della quarta Olimpiade in carriera, mentre per Cottafava sarebbe la prima volta.

Provo un grande orgoglio per quello che siamo riusciti a raggiungere – il commento di Nicolai –. La qualificazione ai Giochi Olimpici è un obbiettivo enorme e riuscirci per la quarta volta consecutiva mi riempie di gioia. Ancor più felice di esserci riusciti con un gruppo completamente nuovo. Il lavoro quotidiano fatto nel corso degli anni da tutte le persone che fanno parte della squadra è stato fantastico. Tutto questo ci dà anche la forza di credere che però non sia finita qui. Non ci accontentiamo della qualificazione. Possiamo far bene e dire la nostra. Sappiamo che un qualcosa di importante può essere fatto. L’attenzione sul lavoro quotidiano sarà sempre alta. Siamo molto felici ma restiamo umili per ciò che ci attende da oggi in avanti”.

Esser riusciti a qualificarsi all’Olimpiade è un’emozione molto forte, un sogno che si realizza – aggiunge Cottafava –. Abbiamo raggiunto questo obiettivo grazie al grande lavoro svolto negli ultimi anni; abbiamo gareggiato ad altissimo livello riuscendo a rimanere nella top 10 mondiale, risultati che ci hanno aiutato ad ottenere i punti necessari per la qualificazione. È una sensazione che sto vivendo serenamente, la massima concentrazione è però sui prossimi eventi che ci attendono prima dei Giochi, ma sono sicuro che le emozioni diventeranno sempre più forti man mano che si avvicinerà la manifestazione. Partecipare a Parigi al fianco di Paolo, che tra l’altro ha già disputato tre rassegne a cinque cerchi, credo possa essere di grande aiuto, soprattutto per gestire il torneo dal punto di vista emotivo. Daremo sicuramente il nostro massimo e cercheremo di gareggiare al pari delle altre coppie per ottenere il miglior risultato possibile”.

Nicolai e Cottafava hanno quindi  strappato il pass per le Olimpiadi Estive in programma a Parigi dal 26 luglio all'11 agosto prossimi grazie al risultato emerso dal Challenge di Xiamen. Nonostante gli azzurri non fossero presenti in Cina, l'argento di Rio de Janeiro 2016 e il 25enne modenese hanno blindato la propria posizione nel ranking a cinque cerchi staccando così il biglietto per la Francia.  Prendendo in considerazione tutti i risultati ottenuti dal 1° luglio 2022 al 10 giugno prossimo, Nicolai e Cottafava risultano al quinto posto della classifica, una posizione che basta per partecipare alla rassegna a cinque cerchi complice il successo in terra asiatica del duo cileno composto da Marco ed Esteban Grimalt.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ortonese Paolo Nicolai alla quarta Olimpiade di fila: "E non ci accontentiamo"

ChietiToday è in caricamento