menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Virtus-Varese 1-2, frentani sconfitti senza fair play. Si infortuna Mammarella

Un goal dell'ex pescarese Kone, segnato quando gli avversari erano in 10, scatena la rabbia dei rossoneri. Il tecnico Gautieri furioso a fine gara: "Dispiace perdere così. Noi abbiamo la coscienza a posto"

Sul neutro di Pescara la Virtus Lanciano perde 1-2 con il Varese e deve fare i conti anche con l'infortunio di Mammarella, che si è fatto male al malleolo ed è stato costretto a lasciare il campo in barella. Un vero peccato, anche perchè i frentani si erano avvicinati a questa partita - la prima "casalinga" in Serie B, spostata all'Adriatico per l'indisponibilità del Guido Biondi - con entusiasmo e fiducia nei propri mezzi. Tra i pali esordio rimandato per Nicola Leali: al suo posto c'è Angelo Casadei. Di fronte a circa 2.000 spettatori, non succede nulla per tutto il primo tempo: il Varese, ben organizzato, aggredisce i portatori di palla avversari e il Lanciano gioca bene soprattutto nella prima mezz'ora, ma non riesce a finalizzare.

Nel secondo tempo avviene la svolta: è infatti il 7' quando la Virtus passa in vantaggio. Scambio tra D'Aversa e Di Cecco, con quest'ultimo che fredda Bastianoni grazie a un gran sinistro da fuori area. L'Adriatico esplode, e per i frentani è 1-0. Al 20' si fa vedere Manuel Turchi, ma Bastianoni devia in corner. Nessuna sorpresa dagli sviluppi successivi. Il sogno dei rossoneri, che già sembrano pregustare la vittoria, dura però poco: al 26', su cross di Nadarevic e sponda di Damonte, il Varese pareggia con un goal di Neto Pereira che di testa sotto porta batte Casadei. E' 1-1. La rete della rimonta avversaria giunge al 40': Mammarella va a terra, il Varese prosegue l'azione e manda in rete l'ex pescarese Kone. A quel punto si scatena il putiferio: rissa in campo, espulsioni (Pucino, Turchi e il ds del Varese, Milanese) e partita temporaneamente sospesa.

Il Lanciano recrimina in particolare la mancanza di fair play da parte dei lombardi, tenendo presente che nella prima frazione di gioco la squadra di Gautieri aveva mandato la palla fuori quando aveva visto i giocatori del Varese in difficoltà. E a fine gara è proprio il Gaucho a non mandarle a dire: "Noi abbiamo la coscienza a posto. Quando nel primo tempo un giocatore del Varese è rimasto a terra, abbiamo buttato il pallone fuori. Dispiace perdere così, anche perchè durante la settimana senti i giocatori fare certe dichiarazioni, e poi invece in campo vengono messi in atto comportamenti che non sono rispettosi nei confronti della gente". Guatieri conclude: "Sul secondo goal del Varese è decisamente mancato il fair play. Dispiace anche perchè fino a quel momento era stata una partita corretta, giocata".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Abruzzo in zona arancione: cosa cambia da oggi

Attualità

Variante inglese del Covid, boom di casi a Guardiagrele

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento