Domenica, 24 Ottobre 2021
Sport Lanciano

Virtus Pro Vercelli 1-1 | Continua la "maledizione" dell'Adriatico

Sotto di un goal dopo appena 5 minuti, il Lanciano riesce a pareggiare solo nella ripresa con un goal di Vastola. In mezzo ci sono un rigore fallito da Fofana e una prestazione non eccezionale. A Pescara la squadra di Gautieri non riesce proprio a vincere

E per fortuna che, a meno di clamorosi colpi di scena, questa sarà davvero l'ultima della Virtus sul neutro di Pescara. Lo stadio Adriatico, come in una vera e propria "maledizione", continua a non portare bene alla squadra frentana, che ancora una volta non trova la vittoria e, dopo essere andata sotto di una rete a pochi minuti dal fischio d'inizio, riesce a recuperare e ci mette una pezza, impattando 1-1 contro una Pro Vercelli non irresistibile. La compagine rossonera, oggi poco brillante, ha viaggiato a velocità ridotta, senza mai premere con decisione sull’acceleratore, e si è di fatto accontentata di un punticino. Bisogna anche dire, però, che in questa partita è successo di tutto.
 
L'inizio è da incubo: sono passati appena 5 minuti quando Masi insacca di testa su corner di Appelt. La strada del Lanciano si fa già in salita: 0-1. Al 12′ Falcinelli va vicino all'1-1, ma Valentini gli nega la gioia della marcatura con un intervento di piede. Al 32' lo stesso Masi sembra restituire il favore agli avversari regalando loro un rigore grazie a un fallo di mano in area, ma Fofana fallisce clamorosamente, facendosi parare il tiro da Valentini. Il Lanciano agguanta il pareggio nella ripresa: al 14' Volpe crossa un buon pallone nell'area dei piemontesi e Vastola segna di testa.
 
8 minuti prima lo stesso Vastola era stato protagonista in negativo di un'azione incredibile: a tu per tu con Valentini si era infatti mangiato un goal, permettendo all'estremo difensore ospite di bloccare la sfera a terra. Gli uomini di Gautieri prendono coraggio e iniziano a pensare al colpaccio: è il 21′ quando D’Aversa calcia una punizione dai 35 metri, deviata in angolo. Al 37′ Volpe batte al volo di sinistro, ma la palla finisce di poco a lato. Cavillucci dice che può bastare: il Lanciano sale a 8 punti e si prepara per affrontare l'Empoli tra le mura del Biondi. La certezza matematica la si avrà, però, solo martedì, dopo il nuovo sopralluogo della commissione. I tifosi incrociano le dita.
 
Virtus Lanciano (4-3-3): Leali, Almici, Aquilanti, Amenta, Mammarella (29°s.t. Di Cecco), Vastola (40°s.t.Hottor), D'Aversa, Volpe, Falcinelli (8°s.t. Pepe), Fofana, Turchi. A disp: Casadei, Rosania, Ceccarelli, Testardi. All. Gautieri.
Pro Vercelli (3-5-2): Valentini, Bencivenga (36°s.t.Cancellotti), Ranellucci, Masi, Scaglia, Germano, Appelt, Espinal, Fabiano, Tirabocchi (1°s.t. Caridi), Iemmello (22°s.t. Di Piazza). A disp: Miranda, Di Piazza, Casoli, Sini, Rosso. All. Braghin
Arbitro: Cavillucci
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virtus Pro Vercelli 1-1 | Continua la "maledizione" dell'Adriatico

ChietiToday è in caricamento