menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lanciano Brescia 1-0 decide ancora Ferrari di testa

Una rete dell'attaccante rossonero alla mezz'ora vale tre punti d'oro per la rincorsa salvezza. La Virtus ora è a un punto sopra la zona playout

Terza vittoria consecutiva al Biondi per il Lanciano che supera di misura il Brescia e raggiunge la zona salvezza staccando di un punto la zona playout. Rete decisiva, come già contro il Bari, siglata da Nicola Ferrari al 31 esimo con un colpo di testa. Un'ottima prestazione per gli uomini di Maragliulo davanti a una bella cornice di pubblico composta anche da 1000 bambini delle scuole primarie cittadine.

CRONACA

Maragliulo non può contare sull'infortunato Salviato e lo squalificato Aquilanti ed è costretto a schierare Vastola nell'inedito ruolo di terzino destro. In casa Brescia pesa l'assenza di Andrea Caracciolo (infortunato).
Meglio il Brescia in avvio che si fa vedere in attacco con maggiore incisività anche se non va oltre una conclusione dal limite di Morosini che sfiora il palo alla destra di Cragno.
Al 27' la Virtus costruisce la prima occasione: Ferrari lavora bene un pallone al limite dell'area e serve Di Francesco che tenta la conclsione a giro respinta dal portiere.

GOL DEL LANCIANO Al 31' i rossoneri vanno in gol: lancio lungo di Marilungo che pesca Di Francesco sulla sinistra, appoggio per Vitale che crossa al centro di prima intenzione dove Ferrari salta più in alto di Minelli e sigla di testa il gol dell'1-0.
Due minuti dopo i padroni di casa hanno una clamorosa chance per il raddoppio ma Vitale spreca l'ottimo assit di Di Francesco calciando a lato da ottima posizione.

Al 41’ su una ripartenza bresciana Geijo si trova a tu per tu con Cragno in uscita che riesce a fermare il pericolo. Nell'azione l'attaccante delle rondinelle colpisce fortuitamente alla testa il portiere rossonero che nell'intervallo è costretto ad uscire.

SECONDO TEMPO
Al posto dell'infortunato Cragno entra Casadei che dopo 2 minuti scalda le mani su una conclusione di Embalo, bloccata dall'estremo difensore frentano.
Al 4’st bello schema su punizione della Virtus con la palla dentro di Vitale sul quale Vastola arriva in spaccata ma non riesce a centrare la porta.

Al 21’st Di Francesco sguscia via con una magia tra due difensori ed effettua un traversone forte e teso al centro sul quale  Marilungo impatta a botta sicura ma il tiro è incredibilmente respinto da Minelli.
A questo punto il Brescia si butta in avanti alla ricerca del pareggio e ha due grandi occasioni, prima con Morosini di testa sul quale Casadei compie un grande intervento e poi con un rasoterra dai 25 metri di Dall'Oglio sul quale il portiere frentano si fa trovare ancora una volta pronto.
il Brescia sfiora il pari con Dall’Olio che tira fuori. Nel finale generoso assalto dei bresciani senza esito. Termina 1-0 per la Virtus che continua la sua corsa verso la salvezza.

TABELLINO
VIRTUS LANCIANO (4-3-2-1): Cragno (1' st Casadei); Vastola, Rigione, Amenta, Di Matteo; Rocca, Bacinovic, Vitale, Marilungo, Di Francesco (32' st Turchi); Ferrari, (40' st Di Filippo). A disposizione: Boldor, Bonazzoli, Padovan, Di Benedetto, Milinkovic, Giandonato. Allenatore Maragliulo.

BRESCIA (4-2-3-1): Minelli; Venuti, Caracciolo, Calabresi, Coly; Martinelli, Mazzitelli, (39' Abate); Kupisz, (16' st Dall'Oglio) Morosini, Embalo, (16' st Bertoli); Gejo. A disposizione: Arcari, Camilleri, Lancini, Marsura, Rosso, Mangraviti. Allenatore Boscaglia.

ARBITRO: Aureliano di Bologna (Cecconi, Raspollini).
RETE: 31' pt Ferrari.
Ammoniti: Vastola, Caracciolo, Di Francesco

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento