menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Virtus Lanciano Ascoli: 2-0 vittoria frentana al Biondi

Vittoria per i rossoneri nella seconda giornata di campionato al Biondi. Una rete per tempo di Mammarella e Ferrari regalano i primi tre punti stagionali

Un ottimo Lanciano conquista vince il primo match stagionale davanti ai propri tifosi contro l'Ascoli. Primo tempo equilibrato con Mammarella che sblocca il risultato allo scadere su calcio di punizione. Nella ripresa prima l'espulsione dell'ascolano Mengoni, poi il raddoppio di Ferrari mettono in cassaforte il risultato per gli uomini di D'Aversa.

CRONACA

D'Aversa deve fare meno dello squalificato Bacinovic. Attacco del Lanciano affidato al trio formato da Piccolo, Ferrari e Di Francesco.

Nell'Ascoli partono dalla panchina in due acquisti “di lusso” Cacia e Antonini. La coppia d'attacco dei bianconeri è formata da Caturano e Berrettoni.

Al 3' Ascoli pericoloso. Berrettoni calcia una punizione da posizione defilata forte e tesa verso lo specchio della porta. Il pallone passa tra una selva di gambe. Aridità è bravo a non farsi ingannare e respinge con i pugni.

Dopo il brivido iniziale il Lanciano comincia a macinare gioco ma gli ospiti sono pericolosissimi dalle ripartenze ed è ancora Berrettoni a rendersi pericoloso in contropiede chiuso con una conclusione sull'esterno della rete.

All'11' la Virtus va vicina al vantaggio con Piccolo sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto rapidamente dalla trequarti. L'attaccante rossonero conclude in porta da distanza ravvicinata ma lanni respinge il tiro del numero dieci frentano.

Al 23' sempre ospiti pericolosi con Giorgi che si libera sulla fascia sinistra e crossa al centro per Caturano che in acrobazia non riesce a inquadrare lo specchio della porta.

Al 31' gran destro dai 25 metri da parte del numero tredici Di Francesco. Intervento in tuffo di Lanni che devi la sfera in calcio d'angolo.

GOL DEL LANCIANO Al 44' i rossoneri passano in vantaggio. Punizione dal limite del quale s'incarica lo specialista Mammarella. Sinistro a giro che si insacca nellangolino basso alla sinistra del portiere. Lanciano che va al riposo in vantaggio per una rete a zero.

SECONDO TEMPO

La ripresa si apre con gli stessi ventidue in campo. L'Ascoli si fa subito pericoloso nei primi minuti con un'azione corale che termina anche con il gol ma Berrettoni è in posizione di offside e la rete viene annullata.

Al 9'st doppio cambio effettuato da Petrone che sostituisce l'intero blocco d'attacco con l'ingresso di Petagna e Cacia al posto di Berrettoni e Caturano.

Al 18'st bianconeri in dieci. Brutto fallo di Mengoni su Ze Eduardo nei pressi del cetrocampo. Rosso diretto e Ascoli in inferiorità numerica per gran parte della ripresa.

RADDOPPIO LANCIANO Al 26' Calcio d'angolo di Mammarella, perfetto lo stacco di Ferrari che incorna in maniera perentoria e insacca la rete del due a zero.

Dopo la seconda rete il Lanciano gioca sul velluto forte anche della superiorità numerica. L'Ascoli in dieci si sbilancia in avanti e lascia grandi spazi per le azioni.

Ascoli davvero mai pericoloso in zona offensiva. La Virtus continua ad attaccare per tutta la ripresa mentre l'ingresso in campo.

Il match termina con la vittoria della Virtus che bagna con un successo la prima casalinga di questo capionato di serie B. Il quarto consecutivo per il Lanciano.

TABELLINO

Virtus Lanciano (4-3-3): Aridità, Aquilanti, Mammarella, Pucino, Amenta, Piccolo (35'st Lanini), Di Francesco (71' Crecco), Ferrari (40'st Padovan), Paghera, Ze Eduardo, Di Cecco. A disp. Casadei, De Silvestro, Di Filippo, Rigione, Vastola, Rozzi. All.: D'Aversa

Ascoli (4-4-2): Lanni, Pecorini, Pirrone, Mengoni, Berrettoni (54' Cacia), Giorgi (69'Grassi), Caturano (54' Petagna), Addae, Pelagatti, Almici, Milanovic. A disp. Svedkauskas, Antonini, Carpani, Cinaglia, Jankto, De Grazia. All.: Petrone

Reti: 44' Mammarella; 71' Ferrari

Ammoniti: Milanovic (AS), Pirrone (AS), Paghera (LA), Giorgi (AS), Mammarella (LA), Addae (AS)

Espulso: Mengoni

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento