menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasferta vietata, i tifosi neroverdi supportano il Chieti all'allenamento pre derby: "Non molliamo"

Dagli spalti di Ripa Teatina il messaggio degli 89 Mai domi: "Divieti e repressione non fermeranno la nostra passione". Anche la società calcistica esprime il proprio rammarico per la decisione assunta dalla Prefettura

I tifosi del Chieti protestano dopo il divieto di trasferta disposto dalla prefettura al match tra Vastese e Chieti F.C. 1922, in programma domenica allo stadio Aragona e valido per la prima giornata di serie D.

I tifosi neroverdi hanno comunque voluto manifestare il proprio supporto alla squadra allenata da Alessandro Grandoni assistendo all'allenamento pre derby questa mattina a Ripa Teatina. Sugli spalti hanno affisso uno striscione firmato 89 Mai domi con un messaggio forte e chiaro: "Divieti e repressione non fermeranno la nostra passione".

Anche la società calcistica Chieti F.C. 1922 ha espresso il proprio rammarico per la decisione assunta dalla prefettura. "In questo modo - spiega in un comunicato - si va a minare l’entusiasmo che si è creato intorno alla società, impedendo a tanti appassionati di seguire da vicino le gesta della propria squadra. Ormai lo sport è diventato fenomeno di spettacolo, se vengono meno gli spettatori non si fa altro che danneggiare l’intero sistema sportivo. Parallelamente, i vertici del sodalizio riconoscono il grande ruolo svolto dalle forze dell’ordine che, con grande professionalità, ogni domenica garantiscono il servizio di ordine pubblico all’interno degli stadi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento