Varese-Lanciano 1-2 | Stesso risultato dell'andata... ma a parti invertite

Le marcature di Turchi e Volpe regalano alla Virtus la prima vittoria del 2013. "Vendicata" l'ingiusta sconfitta per 1-2 patita all'Adriatico di Pescara con un goal che Kone siglò alla faccia del fair play

Manuel Turchi

Giustizia è stata fatta. Varese-Lanciano finisce con lo stesso risultato della gara di andata, ma a parti invertite: stavolta, infatti, è la Virtus a imporsi fuori casa, "vendicando" l'ingiusta sconfitta patita sul neutro di Pescara, allo stadio Adriatico. In quell'occasione, infatti, con Mammarella a terra, il Varese aveva proseguito l'azione mandando in goal l'ex biancazzurro Moussa Kone, alla faccia del fair play.

Ne era seguita una polemica a distanza tra le due società. Stavolta, invece, un sempre più pimpante Manuel Turchi ha aperto le danze, con il raddoppio su rigore a opera di Alessandro Volpe. In mezzo c'è stato il temporaneo pareggio di Ebagua. Prestazione importante da parte della compagine frentana.

IL MATCH - Pronti via, al primo minuto è già Lanciano con Turchi che imbecca Falcinelli, il quale colpisce di testa mandando il pallone di poco a lato. Al 6′ Zecchin cerca di impensierire la retroguardia avversaria con una punizione dai 30 metri, ma la sfera finisce fuori. I riflettori sono puntati anche sul neo acquisto Piccolo, e lui si fa vedere per la prima volta al 16' con un buono spunto sulla destra che gli vale un calcio d'angolo; sugli sviluppi, Mammarella - sempre più simbolo di questa squadra - prova a sorprendere Bressan tirando direttamente in porta, ma l'estremo difensore lombardo è bravo a respingere con i pugni.

Al 20′ Ebagua sfiora l'1-0 con un'incocciata alta sopra la traversa. 6 minuti più tardi è invece Turchi a farsi sotto con una botta di sinistro dalla distanza, deviata in corner. Al 28′ Piccolo spreca un'occasionissima dopo un'azione combinata Turchi-Falcinelli: sull'assist di quest'ultimo, infatti, l'ex livornese non arriva e manda tutto alle ortiche solo soletto davanti a Bressan. Peccato. Al 39′ ancora Piccolo protagonista, purtroppo in negativo, con una rete che gli viene negata da Pucino, abile a salvare sulla linea dopo che l'attaccante rossonero era riuscito a beffare il portiere saltando l'uomo.

FINALMENTE IL VANTAGGIO - Al 43′ arriva la svolta. Turchi fa esplodere di gioia i tifosi abruzzesi grazie a una conclusione dal limite dell'area di rigore: tiro di destro all'angolino basso e terza marcatura del capitano in questa stagione. Lanciano in vantaggio. Al 7′ del secondo tempo Piccolo continua a fare lo sciupone: Mammarella, infatti, crossa al bacio per il giovane centravanti, che però al volo di destro spedisce il pallone irrimediabilmente fuori. Alla fine, al 27', Gautieri opta per la sostituzione in favore di Fofana.

Al 30′ la classica doccia fredda: Ebagua beneficia di un errore di Minotti e supera Leali con un gran sinistro. I padroni di casa raggiungono l'1-1. La trepidazione, tuttavia, dura appena 10 minuti: è il 40' quando l'arbitro concede alla Virtus un rigore per fallo di Rea su Fofana. Il penalty viene ottimamente trasformato da Volpe. Da qui al triplice fischio il Lanciano controlla la partita e mette in cassaforte tre punti preziosissimi, conquistati oltretutto in trasferta. E' la prima vittoria del 2013. Decisamente una maniera ideale per iniziare l'anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • VIDEO - "Cambio moglie" fa tappa a Lanciano: i circensi Ferrandino protagonisti con i parrucchieri Sorrentino

  • Sospesi gli scavi in piazza San Giustino: ora servono finanziamenti per non rinunciare alla valorizzazione del sito

Torna su
ChietiToday è in caricamento