Martedì, 18 Maggio 2021
Sport

L'università d'Annunzio trionfa a Il Miglio di Roma e arriva prima

L'università di Chieti sbaraglia tutti gli Atenei concorrenti, nazionali e internazionali, salendo sul gradino più alto del podio della gara di atletica su strada più importante in Italia sulla distanza dei 1.609 metri

Trionfa a Roma l'università “d'Annunzio” che sbaraglia tutti gli Atenei concorrenti, nazionali e internazionali, salendo sul gradino più alto del podio “Il Miglio”: la manifestazione organizzata da ASD Atleticom che intende ripristinare la storica tradizione romana del Palio dei Berberi, la corsa podistica di un miglio (1.609,34 metri), che copre l'esatta distanza tra piazza Venezia e piazza del Popolo.

Il team è stato organizzato dalla professoressa Angela Di Baldassarre, presidente del corso di Studi di “Scienze delle attività motorie e sportive” e guidato da Ruggero D'Anastasio, Daniela Burgassi, Marco Tontodonati e Andrea Di Credico. Proprio qui, sotto l'obelisco Flaminio, hanno tagliato per primi il traguardo le giovani promesse dell'ateneo abruzzese capitanate da uno straordinario D'Anastasio che si è cimentato senza risparmiarsi anche nella corsa: Emiliano Faieta, Alessandro Miranda, Davide Salvi, Ilaria Micolucci (Scienze delle attività motorie e sportive), Matteo Pio De Virgilio (Economia ed Informatica per l'impresa), Mariateresa Manias ((Economia aziendale) e Antonio Giulio Ruggiero (Fisioterapia).
    
Patrocinata dal Coni, da Roma Capitale e dalla Regione Lazio e inserita nel calendario nazionale FIDAL, il Miglio di Roma è giunta quest'anno alla terza edizione (e alla 415a del palio dei berberi) ed è la gara di atletica su strada più importante in Italia sulla distanza dei 1.609 metri. Alle università era idedicato il One Mile Minds, un concorso di idee progettuali su vari temi collegati allo sport. Il concorso dei risultati ottenuti in gara e di quelli ottenuti dal progetto hanno determinato la classifica finale che ha visto brillare al primo posto la s'Annunzio.
 

”'L’idea di un gruppo di studenti provenienti da diversi corsi di studio del nostro Ateneo e impegnati insieme nell'allenamento del fisico e della mente per rappresentare al meglio la propria università in una manifestazione così importante, mi è piaciuta molto- ha spiegato la prof.ssa Angela Di Baldassarre – Per questo ho voluto aderire all'iniziativa  coinvolgendo il laboratorio - ufficio stampa degli studenti che ha concretizzato le idee nel progetto ‘Per includere, socializzare e comunicare: il liveblogging per lo sport e nello sport” presentato all'evento’”. Un progetto, coordinato dai docenti di “Giornalismo sportivo”, Marco Tontodonati e Daniela Burgassi,  che intende far leva sulla passione per le nuove tecnologie degli adolescenti per vivere da vicino lo sport, catalizzatore di masse per eccellenza, per conoscere e utilizzare a pieno le potenzialità della rete anche in senso crossmediale, per addentrarsi nel mondo dell'informazione e soprattutto per socializzare con i propri pari e non solo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'università d'Annunzio trionfa a Il Miglio di Roma e arriva prima

ChietiToday è in caricamento