Unibasket Lanciano, arriva Seraphine Kadjividi Boussoukna

Un nuovo innesto nel roster per la stagione 2020-2021 dopo Giandomenico Ucci, Nikola Munjic, Dusan Ranitovic, Constantin Maralossou Dabangdata e Vlad Bantsevich

Si arricchisce di un altro nome il gruppo dei nuovi atleti del Lanciano per il Campionato di Serie C Gold 2020 – 2021. Dopo Giandomenico Ucci, Nikola Munjic, Dusan Ranitovic, Constantin Maralossou Dabangdata e Vlad Bantsevich anche il giovanissimo Seraphine farà parte del roster rossonero per la prossima stagione.

Seraphine Kadjividi Boussoukna è nato il 3 aprile 2003 a Yagoua, città a nord del Camerun. "I suoi 212 cm di altezza uniti a qualità fisiche importanti -fanno sapere dalla compagine frentana - ne fanno un pivot moderno ed un prospetto dal grandissimo potenziale".

Nel recente passato ha fatto parte come  Maralossou Dabangdata, della “Lena Basketball Academie”, un’organizzazione sportiva diretta dal coach Leonid Mercuor che si occupa del reclutamento e della formazione dei cestisti più promettenti del Camerun. I mezzi fisici e tecnici di Seraphine hanno colpito anche la celebre franchigia N.B.A. dei Toronto Raptors (dove milita il suo connazionale Pascal Siakam, vincitore poi dell’anello con i canadesi) che durante la loro attività di scouting hanno annotato tra i nomi da seguire, quello del pivot frentano in occasione del camp “Giants of Africa” dove mosse i primi passi anche l’altra star africana Joel Embiid, che milita oggi nei Philadelphia 76ers. 

"L’impatto di Seraphine con il basket italiano - si legge nella nota dell'Unibasket - è arrivato con il campionato Under 18 d’Eccellenza Nazionale, è stato fin da subito determinante: il lungo africano nella sua prima partita interna giocata contro il Cab Stamura Ancona, ha regalato al pubblico presente diverse schiacciate e stoppate spettacolari mettendo a referto una splendida doppia doppia con 10 punti e ben 15 rimbalzi e trascinando il Lanciano fino ai tempi supplementari. Nella stagione ormai alle porte, Seraphine sarà il primo cambio dei lunghi della squadra maggiore, il perno della nuova e ambiziosissima Under 18, ed andrà a confrontarsi e a ritagliarsi minuti importanti in un campionato molto competitivo e duro come quello di C Gold, continuando il suo processo di crescita sotto coach Fabio Di Tommaso e l’ala protettiva ed i preziosi consigli del compagno di reparto Nikola Munjic e dell’assistente coach Povilas Cukinas, fino alla scorso anno pivot dominante in C Gold. Il gigante camerunense è uno dei giovani talenti internazionali della foresteria su cui l’Unibasket punta fortemente sia in ottica presente che futura e che grazie al lavoro dello staff tecnico guidato da Fabio Di Tommaso siamo certi potrà presto spiccare il volo verso palcoscenici sportivi ancora più prestigiosi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una bimba abruzzese disegna il nuovo peluche venduto da Ikea

  • Negozio di abbigliamento cerca personale per imminente apertura al Megalò

  • VIDEO - Facevano acquistare alla Asl protesi a prezzo gonfiato: quattro persone arrestate e 2 medici sospesi

  • Firmato il nuovo Dpcm: tutti i divieti e le restrizioni in vigore per un mese

  • Serve clienti al bancone dopo le 18: barista sanzionato dai carabinieri

  • Il Comune di Chieti procede con le assunzioni: 12 figure entro fine anno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento