menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Proger Chieti mai in partita, sconfitta pesante a Trieste

Termina 78-52 a Trieste con le Furie. Gara da dimenticare al più presto per trovare un pronto riscatto contro Jesi

Pesante battuta d’arresto per la Proger Chieti, che cade in casa dell’Alma Trieste per 78-52. Mai in partita gli uomini di coach Galli, costretti a rincorrere sin dai primissimi minuti dell’incontro. Non bastano a Chieti le doppie cifre degli americani, percentuali al tiro basse (27 % dal campo) e una difesa troppo larga sono stati gli elementi che Trieste ha saputo sfruttare al meglio. Dalle trasferte di Ferrara e Trieste, Chieti torna comunque con due punti nel carniere, pronta ad affrontare due match consecutivi in casa: Jesi e Mantova.
Per Trieste, nel giorno del ricordo di Eugenio Rossetti, giovane ragazzo morto prematuramente mercoledì scorso, prestazioni maiuscole di Da Ros e Green, risultati immarcabili dagli uomini di coach Galli.
CRONACA
A palla a due, Chieti scende sul parquet del PalaRubini con Piazza, Golden, Davis, Allegretti e Mortellaro; rispondono i padroni di casa con Bossi, Coronica, Green, Da Ros e Pipitone. Trieste pigia subito il piede sull’acceleratore: 8-0 dopo meno di tre minuti di gioco e Chieti è costretta subito a rincorrere. Mortellaro sbaglia molto sotto le plance e coach Galli lo richiama in panchina per far posto a Gigi Sergio. Allegretti sigla i primi due punti dell’incontro per la Proger, Da Ros sul fronte opposto è ben smarcato dai suoi compagni e Trieste allunga con un buon margine di vantaggio (12-2). Con il passare dei minuti, Chieti si sveglia dal torpore iniziale e tenta di rimettere in carreggiata una partita iniziata con il piede sbagliato. Sergio viene ben innescato prima da Golden e poi da Davis, ma sul fronte opposto Green è preciso sia dalla lunga distanza che in penetrazione, scatenando l’entusiasmo del numeroso pubblico del PalaRubini con due schiacciate da capogiro. Chieti in attacco non riesce a mostrare tutto il suo potenziale, e in difesa soffre la velocità con la quale Trieste fa girare il pallone. Baldasso, dall’arco, porta Trieste sul +15 (23-8), punteggio con il quale si chiuderà il primo quarto.
Nel secondo quarto, Chieti accorcia subito le distanze con Mortellaro, più tignoso rispetto al primo quarto. Il centro italoamericano è autore di quattro punti che permettono a Chieti di accorciare le distanze (23-12). L’Alma, nei primi minuti del secondo periodo, non ha la lucidità al tiro che l’ha contraddistinta nel primo quarto (concluso con un 9/19 dal campo) ma Chieti non ne approfitta. Simioni sprona i suoi con i primi due punti del quarto, Da Ros lo segue a ruota e Trieste si riporta sul +15 (27-12). Ed è proprio l’ala ex Verona l’elemento chiave di Trieste, capace di sbaragliare la difesa teatina e di mettere a referto, al termine del secondo quarto, ben 16 punti con il 70% dal campo. Chieti è in calo con il passare dei minuti, e Trieste ne approfitta, chiudendo la seconda frazione sul 42-21.
Alla ripresa dall’intervallo lungo, Venucci realizza subito una tripla in campo aperto (42-24). Trieste non si scompone e con Da Ros, Simioni e Green tocca i +24 di vantaggio (48-24). Chieti prova a reagire, ma è una reazione troppo timida al cospetto dei padroni di casa che giganteggiano in lungo e in largo. Gli alabardati portano a termine il terzo quarto sul 62-34, con Da Ros e Green autori rispettivamente di 21 e 15 punti. Chieti si consola con i 10 punti messi a referto da Mortellaro e i 7 di Trae Golden.
L’ultimo quarto è di semplice amministrazione per Trieste, con Chieti che cerca di rendere il passivo meno pesante. Al quarantesimo sarà 78-52, risultato che è specchio fedele di una prova  disarmante e sulla quale meditare prima di tornare al lavoro e di affrontare il doppio turno casalingo.
ALMA TRIESTE – PROGER CHIETI 78-52 (23-8, 42-21, 62-34, 78-52)
ALMA TRIESTE: Parks 5 (2/6 da due, 0/2 da tre), Bossi 5 (1/4, 1/5), Coronica 0 (0/1 da tre), Green 17 (7/12, 1/3), Baldasso 12 (0/3, 4/7), Gobbato 2 (1/2 da due), Simioni 7 (2/2, 1/1), Prandin 6 (3/5 da due), Pipitone 3 (1/2 da due), Da Ros 21 (8/11, 1/1) .
Coach: Dalmasson
PROGER CHIETI: Golden 11 (2/7, 0/2), Mortellaro 14 (6/14, 0/1), Clemente, Piazza 3 (1/1 da tre), Allegretti 2 (1/2 da due), Venucci 3 (0/2, 1 / 4), Piccoli 0 (0/1, 0/2), Zucca 3 (1/1 da due), Sergio 4 (2/2, 0/3), Davis 12 (1/8, 0/3).

Coach: Galli
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento