Teate Basket all'ultmo respiro: successo contro Salerno (92-89)

Al PalaTricalle i biancorossi si agiudicano gara 1 grazie a una tripla di Meluzzi nel finale

Serata emozionante al PalaTricalle per gara 1 di semifinale tra Teate Basket e Salerno. Primo tempo di marca campana chiuso a +15 dai ragazzi di coach Menduto. La seconda parte di gara è, invece, no show teatino guidato da capitan Gialloreto.

Con l’inerzia del gioco chiaramente a proprio vantaggio, Salerno piazza un break immediato (0-5)  che vale il massimo vantaggio (22-33) e che costringe coach Coen ad un immediato timeout dopo nemmeno un minuto dalla ripresa dei giochi. L’Europa Ovini prova a ricucire lo strappo affidandosi alle soluzioni dei singoli con alterna fortuna, complice anche l’assenza di Milojevic per un fastidio al piede che di fatto rende meno temibile l’attacco teatino nel pitturato e che, allo stesso tempo, dà più spazio a Tortù (8) e Leggio (7) sull’altro fronte. Nel mentre la Virtus gioca a memoria e con fiducia realizza tutto quello che le passa tra le mani (89% da due, 47% da tre), dimostrando di averne di più dei padroni di casa incapaci di arginare l’attacco avversario (41-56).

Chieti chiamata ad una reazione dopo la pausa lunga non si lascia attendere e, ristabilendo le misure soprattutto in difesa dove concede solo un punto dalla lunetta a Maggio nei primi cinque minuti del quarto, riapre una gara che sembrava quasi persa. Di fronte ad un pubblico strepitoso la rimonta non poteva non partire dalla mani del capitano Fabrizio Gialloreto che punisce dalla linea dei 6,75 (4/8) con una freddezza disarmante.  I preziosi rimbalzi di Di Carmine in attacco, la solidità di Ponziani sotto le plance e gli assist visionari di Di Emidio rendono possibile ciò che sembrava impossibile: la rimonta con la tripla del sorpasso di Staffieri (66-64).

Chieti non mostra segni di cedimento ma, al contrario, alza ulteriormente l’intensità difensiva dimostrando grande spirito d’abnegazione soprattutto con rotazioni accorciate viste l’assenza di Milojevic ed i problemi di Radonjic. La gara entra nel più classico dei climi playoff con la coppia arbitrale costretta a ricorrere spesso al fischietto per bloccare sul nascere possibili problemi. Di conseguenza il gioco, frammentato dai continui fischi, perde fluidità ma regala comunque grandi emozioni in virtù soprattutto di una rinnovata fiducia per Chieti che domina il ritmo della gara. Gueye fa valere tutta la sua esperienza mentre Staffieri si prende tiri dall’alto coefficiente realizzativo che pesano come macigni (85-76 al 37’). Ma basta un attimo a Salerno per ristabilire l’equilibrio (89-89 con 46’’ dalla sirena finale) grazie a Tortù (18) e Sanna (8). Dopo una palla persa da Ponziani, Chieti si compatta in difesa e Gueye con astuzia ruba il tempo sul blocco costringendo Leggio allo sfondamento con 14 secondi al termine. Meluzzi allora decide di giocare con il cronometro in isolamento e costruisce una tripla che buca la retina facendo esplodere letteralmente il PalaTricalle. A nulla serve il tentativo a fil di sirena di Diomede dall’arco (92-89).
Martedì alle 21 la replica sempre al PalaTricalle.

Parziali: 22-28; 41-56 (19-28); 66-64 (25-8); 92-89 (26-25)

Europa Ovini Chieti: Milojevic NE, Meluzzi 9 (2/3, 3/3 tl), Di Carmine 7 (2/4, 1/1), Gialloreto 12 (4/8), Radonjic, Sigismondi NE, Di Emidio 5 (2/5, 1/1 tl), Ponziani 19 (8/11, 3/7 tl), Staffieri 7 (2/3, 1/3), Gueye 15 (3/4, 2/6, 3/4 tl), Migliori 18 (4/7, 1/2, 7/8 tl). Coach Coen, Ass. Coach Perricci, Ass. Coach Cinquegrana.

Rimbalzi O/D 39, 14+25 (Ponziani 12), tiri da due 21/39 (54%), tiri da tre 11/27 (41%), tiri liberi 17/23 (74%)

Virtus Arechi Salerno: Tortù 19 (7/8, 1/3, 2/3 tl), Villa 8 (1/2, 2/8), Czumbel 3 (1/1), Antonaci NE, Duranti 3 (1/5), Maggio 7 (2/2, 3/4 tl), Leggio 12 (4/4, 1/4, 1/1 tl), Visnjic 11 (3/3, 1/4, 2/2 tl), Diomede 18 (4/6, 3/5, 1/2 tl), Sanna 8 (1/1, 2/4). Coach Menduto.

Rimbalzi O/D 28, 6+22 (Leggio, Tortù 5), tiri da due 22/26 (85%), tiri da tre 12/36 (55%), tiri liberi 9/13 (69%)

Potrebbe interessarti

  • Tumore al seno e all’ovaio: "forte componente ereditaria" nelle donne che hanno effettuato il 'test Jolie'

  • Voglia notturna di cornetto? Ecco le cornetterie aperte a Chieti

  • Ingredienti pericolosi nelle creme solari: è allarme

  • Si cerca uomo scomparso questa mattina a Chieti

I più letti della settimana

  • Tragedia in mare, morti i due ragazzi dispersi in zona Foro

  • È morta Nadia Toffa, amica di Chieti e dell'Abruzzo

  • Ciao Lorenzo, tanta commozione al funerale del ragazzo morto durante una partita di calcetto

  • Ortona, due ragazzi dispersi in mare nella zona del Foro

  • La guida agli eventi del Ferragosto 2019

  • Droga, arrestato insospettabile: spacciava cocaina e hashish

Torna su
ChietiToday è in caricamento