Sport

Un teatino campione d'Italia: Giampaolo Ricci conquista lo scudetto con la Virtus Bologna dopo 20 anni

Ala di 201 metri, classe 1991, cresciuto nelle società cestistiche teatine, a 17 anni ha debuttato fra i "grandi". Oltre all'impegno sportivo, studia matematica all'università

Foto da Instagram

Dai tiri a canestro al campetto della scuola De Lollis, al titolo di campione d'Italia. È la parabola di Giampaolo Ricci, cestista teatino, classe 1991, che ieri sera con la Virtus Bologna ha conquistato lo scudetto, superando Milano.

Un risultato doppiamente speciale per i tifosi bolognesi, perché arriva a 20 anni dall'ultimo titolo. 

Ma la Virtus non è l'unica squadra di basket bolognese a vantare le imprese sportive di un teatino. Il capitano della Fortitudo, storica rivale dei neo campioni d'Italia, è Stefano Mancinelli, anche lui di Chieti. 

Ricci, ala di 201 centimetri, cresciuto nelle giovanili dell'attuale Magic Basket e passato poi alla Pallacanestro Chieti, veste anche la maglia della nazionale. Nel 2008 è approdato alla Stella Azzurra Roma: da lì i primi passi in serie C regionale e la definitiva consacrazione nei "grandi".

Oltre all'impegno sportivo, studia Matematica all'università. Suo padre è l'ex sindaco di Chieti, Francesco Ricci, che vanta a sua volta un passato da cestista in serie C, così come la mamma Marisa, che ha militato in serie A. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un teatino campione d'Italia: Giampaolo Ricci conquista lo scudetto con la Virtus Bologna dopo 20 anni

ChietiToday è in caricamento