Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Sport Lanciano

Sassuolo-Lanciano 2-0 | Una Squilla amara per la Virtus

La compagine rossonera è stata battuta dalla capolista in terra emiliana. In goal anche l'ex Pavoletti (che non esulta). Ora inizia una settimana di fuoco per gli uomini di Gautieri: a Santo Stefano il Novara, domenica prossima il Padova, entrambi in casa

E' una Squilla decisamente amara per il Lanciano, che al Braglia è stato sconfitto 2-0 dal Sassuolo capolista. Troppo forti, gli avversari di oggi, per poter sperare di strappare un risultato utile. Basti pensare che la compagine allenata dall'ex Eusebio Di Francesco sta viaggiando a un ritmo incredibile: meglio addirittura della Juve che nel 2006/2007 vinse il campionato di Serie B. In virtù del risultato conseguito contro la Virtus, il Sassuolo è campione d'inverno. Il 23 dicembre, che nel capoluogo frentano è una giornata di festa, non è stato dunque positivo dal punto di vista calcistico. Da segnalare anche un goal di Pavoletti che non ha esultato in segno di rispetto verso la sua ex squadra.

IL MATCH - Nel primo tempo la Virtus mette in difficoltà i padroni di casa, che cercano di amministrare (e arginare) gli assalti degli ospiti. All'8' Troiano tenta un tiro telefonato dalla distanza: nessun problema per Leali. Al 9' Di Cecco va vicino al vantaggio rossonero con un destro dal limite dell’area: Pomini devia sulla traversa, ma l’arbitro Borriello non vede. Al 18′ Manuel Turchi crossa dalla sinistra per Di Cecco, che batte di esterno destro mancando di un soffio l'1-0: il pallone, infatti, finisce di pochissimo fuori. Al 26′ si fa pericoloso il Sassuolo: Troiano supera Mammarella, Amenta respinge e Pavoletti ci prova di destro, ma Leali fa egregiamente il suo dovere. Purtroppo, però, due minuti dopo è Missiroli a castigare la retroguardia virtussina grazie al tap-in di un tiro di Boakye: Sassuolo 1 - Lanciano 0.

La reazione degli uomini di Gautieri si ha al 32′: punizione di Turchi, Amenta colpisce di testa ma è fuorigioco. Passano altri dieci minuti e Falcinelli lascia partire una botta di destro: pareggio rimandato. Si va al riposo. Nella ripresa subito un brivido, in quanto al 1′ Pavoletti calcia di destro al volo spedendo la sfera in curva. Quindici minuti più tardi arriva il raddoppio firmato proprio dall'attaccante neroverde: il buon Leonardo, infatti, riceve un cross al bacio da Troiano e si tuffa di testa trafiggendo l'estremo difensore abruzzese. Bello il suo gesto: dopo la marcatura, non esulta per rispetto verso la sua ex tifoseria. Il Lanciano riparte con Falcinelli che al 20′ conquista una punizione e prende in pieno, incredibilmente, il palo.

Le ultime tre azioni di rilievo sono, nel bene e nel male, di marca rossonera: al 30′ Marceta è solo in area di rigore ma Falcinelli cicca il cross in favore del compagno, mentre Leali ci mette ancora una volta una pezza salvando prodigiosamente su Berardi al 43' e su Masucci al 45'. Onore al Sassuolo, e ora la Virtus deve già concentrarsi sui prossimi impegni, visto che la attendono 7 giorni di fuoco: a Santo Stefano, ancora con il tacchino e il panettone sullo stomaco, ospiterà il Novara, mentre domenica prossima, sempre tra le mura amiche, avvierà il girone di ritorno accogliendo il Padova. Intanto buon Natale.

SASSUOLO (4-3-3): Pomini; Laverone, Marzorati, Bianco, Longhi; Troiano, Chibsah, Missiroli; Troianiello (73' Catellani), Pavoletti (84' Masucci), Boakye (68' Berardi). A disp.: Pigliacelli, Massoni, Bianchi, Frascatore. All: Eusebio Di Francesco.

LANCIANO (4-3-3): Leali; Almici, Aquilanti, Amenta, Mammarella; Di Cecco, Vastola (53' Fofanà), Volpe; Minotti, Falcinelli (80' Pepe), Turchi (71' Marceta). A disp.: Casadei, Rosania, Paghera, Scrosta. All: Carmine Gautieri.

Arbitro: sig. Borriello di Mantova

Reti: 28' Missiroli, 61' Pavoletti

Ammoniti: Chibsah, Almici, Troianiello, Amenta

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassuolo-Lanciano 2-0 | Una Squilla amara per la Virtus

ChietiToday è in caricamento