rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Sport

River Casale ’65 retrocesso ma proiettato al futuro

Il presidente Mauro Bassi: "Domanda di ripescaggio già pronta"

Tempo di riflessioni in casa River Casale ’65. La cocente retrocessione in Promozione è una ferita ancora aperta anche se il sodalizio teatino è già pronto a voltare pagina, stando alle parole del suo Presidente Mauro Bassi:

“La retrocessione era stata messa ampiamente in preventivo ma non per questo l’abbiamo accolta bene. Purtroppo nelle partite cruciali della stagione ci è mancato un pizzico di fortuna ed anche alcune decisioni arbitrali ci hanno danneggiato enormemente ed oltre misura. Di questo aspetto peraltro ne ho già parlato anche col Presidente Ortolano”.

Archiviato il recente passato, in casa River si guarda già al futuro, senza perder tempo inutilmente:

“Siamo pronti ad inoltrare la nostra domanda di ripescaggio, anzi dico che sono quasi sicuro che il prossimo anno disputeremo ancora una volta il torneo di Eccellenza, perché ne abbiamo tutti i requisiti”.

Quella che non cambia è la strategia societaria, incentrata interamente sulla valorizzazione dei giovani:

“Senza dubbio, quest’anno abbiamo fatto benissimo nonostante un organico giovanissimo. Diversi elementi sono appetiti da club importanti ed anche di categoria superiore, questo vuol dire che il lavoro paga. Parlo di Ferrara, Marcelli, Colalongo e Achille Di Giovanni, sono certo che faranno strada nel calcio perché sono bravi e se lo meritano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

River Casale ’65 retrocesso ma proiettato al futuro

ChietiToday è in caricamento