Serie D: doccia fredda per la Vastese, dovrà andare a Recanati senza i tifosi

L'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive ha vietato la trasferta per i supporter abruzzesi. La notizia è stata confermata dalla società con una nota apparsa sulla pagina Facebook ufficiale

Brutta notizia per i tifosi della Vastese, terza in classifica nel girone F del campionato nazionale di serie D. L'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive ha infatti disposto il divieto di trasferta relativo alla partita Recanatese-Vastese, valida per la 16esima giornata di andata del campionato di D, in programma domenica 10 dicembre alle ore 14,30 allo Stadio 'Nicola Tubaldi' di Recanati (Macerata).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il provvedimento ufficiale - che si sostanzia nel divieto di vendita dei biglietti per l'ingresso allo stadio ai residenti nella regione Abruzzo - è stato emanato dalla Prefettura di Macerata, informando il Commissariato di Polizia di Vasto. La notizia è stata poi confermata dalla società abruzzese con una nota apparsa sulla pagina Facebook ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

  • Il teatro piange Maria Grazia Montante, regina della compagnia I Marrucini

  • Ascanio Celestini, Lino Guanciale e gli Avion Travel: estate di grandi nomi a Guardiagrele

  • “Morti aspettando la cassa integrazione”: necrologi shock di CasaPound davanti alla sede Inps

Torna su
ChietiToday è in caricamento