Pugilato, la Crea Boxe di Lanciano si fa valere a Foligno

Nella coppa Italia amatori Gym Boxe 6 atleti preparati da Umberto Di Felice sono approdati alle fasi finali della competizione

La Crea Boxe di Lanciano si conferma tra le più importanti realtà pugilistiche del centro Italia. Alla Coppa Italia amatori Gym Boxe, indetta dalla Fpi, ben 6 atleti preparati da Umberto Di Felice sono approdati alle fasi finali della competizione. Sul ring di Foligno, nella categoria senior,Osvaldo Di Toro è arrivato ai quarti, ma meglio di lui ha fatto Dennis Di Biase che si ferma alla semifinale. Identico traguardo raggiunto da Federico Oliva tra gli junior, incappato nell'abbinamento di accesso alla finale con colui che poi risulterà essere il vincitore della categoria. Sfiora la medaglia d'oro lo sfortunato Rocco Oliva che deve accontentarsi di salire sul secondo gradino del podio al termine di un match dal verdetto molto contestato.

L'impresa è riuscita invece a Daniela De Cicco che si aggiudica la medaglia del metallo più prezioso. Sempre tra le donne, medaglia d'argento per Silvia D'Ovidio. Per la società dell'ex campione delle Fiamme Oro, Biase Di Tommaso, si tratta del giusto premio per aver creduto in questi ragazzi ed aver investito risorse importanti in un periodo in cui questa disciplina fa fatica a rinnovarsi con un cambio generazionale qualitativamente all'altezza della situazione. Ora le attenzioni si spostano sui Pro, con l'atleta di casa Stefano Ramundo che il prossimo 21 dicembre affronterà al Palazzetto dello Sport di Lanciano il temutissimo peso welter Valerio Mazzulla sulla distanza massima di sei rounds.  Il match è valido per le wild card di accesso al titolo italiano 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale: salvata da un infermiere

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento