Sport Tricalle

Proger Chieti: il giudice sportivo squalifica il PalaTricalle, urge una soluzione per domenica

Il campo di gioco di Chieti squalificato per un turno dopo che all'uscita dal campo al termine della partita di domenica scorsa contro Casalpusterlengo uno spettatore ha colpito con l'asta della bandiera un componente della terna arbitrale

La partita della Proger contro la Liomatic Bari, in programma domenica prossima (23 febbraio) alle 18, non si giocherà al PalaTricalle.

Lo fa sapere in una nota la società biancorossa: "Il campo di gioco di Chieti - si legge - è infatti stato squalificato per un turno dal Giudice Sportivo Nazionale dopo che all’uscita dal campo al termine della partita di domenica scorsa contro Casalpusterlengo uno spettatore ha colpito in modo leggero con l’asta della bandiera un componente della terna arbitrale, anche se (come recita il comunicato ufficiale) “senza danno”. Inoltre, vanno aggiunti 800 euro per non aver esteso il tunnel al termine della partita e 667 euro per insulti collettivi agli arbitri".

La Società biancorossa sta ora vagliando le diverse ipotesi sul tavolo per scegliere dove andare a disputare la gara contro il CUS Bari: la sede dovrà essere ad almeno 100 km da Chieti e in un impianto con una capienza minima di 1000 posti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proger Chieti: il giudice sportivo squalifica il PalaTricalle, urge una soluzione per domenica

ChietiToday è in caricamento