Martedì, 18 Maggio 2021
Sport

Proger Chieti: "L'obiettvo è battere Jesi e ripartire"

La presentazione di Proger Chieti - Aurora Basket Jesi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

L’Aurora Jesi, a oggi, rappresenta la sorpresa più clamorosa di tutta la Serie A2. Nessuno, proprio nessuno, avrebbe mai potuto pronosticare, alla vigilia del campionato, i marchigiani, dopo tre giornate, imbattuti e meritatamente in testa alla classifica, insieme alla Virtus Bologna. Gli uomini di Damiamo Cagnazzo, colmi d’entusiasmo per aver battuto in serie l’ambiziosa Mantova, i cugini di Recanati e l’Imola, arrivano a Chieti nelle vesti di capolista. Bene chiarirsi subito, la Proger se la vedrà con una squadra che non ha niente a vedere con la fragile e discontinua compagine battuta due volte nello scorso campionato. Due ottimi americani, quali la guardia Bowers e l’ala Davis, insieme ad Andrea Benevelli, al play Filippo Alessandri e al tomem Maganza vanno a formare un quintetto di buona qualità al quale danno manforte, partendo dalla panchina, il giovane ma già esperto Janelidze, il veterano Battisti e l’under Picarelli. Non un avversario facile per le Furie, soprattutto se fossero ancora parenti stretti degli artefici della sciagurata prestazione di Trieste. Bisognerà, quindi, affrontare l’impegno con il massimo della determinazione Non ci sarebbero attenuanti per un’altra sconfitta, soprattutto se fosse maturata in un clima generale di sfiducia e assenza di motivazioni. Trieste può e deve, invece,  rappresentare un monito per tutti. Non ci si può sentire appagati per una vittoria (n.d.r. Ferrara) né affrontare qualsiasi sfida senza la necessaria rabbia agonistica. La delusione, infatti, non sta nella sconfitta ma nel modo in cui è maturata. Trieste deve restare un episodio isolato, null’altro, e sarà necessario, dopo una caduta così traumatica, sgombrare la mente da ogni timore per tornare subito in sella. Non sono ammissibili altre prestazioni senza nerbo. E allora ? Giusto attendersi sin da domenica che lo spirito guerriero torni ad animare le Furie. Obbligatorio dare tutto in campo, per battere Jesi e ripartire!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proger Chieti: "L'obiettvo è battere Jesi e ripartire"

ChietiToday è in caricamento