rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport

Pescara Lanciano 4-0: pesante sconfitta nel derby per la Virtus

Match senza storia all'Adriatico per i rossoneri. Due reti nel primo tempo e altre due nella ripresa condannano gli uomini di Maragliulo

Non c'è partita allo stadio Adriatico per il Lanciano. Il Pescara è apparso davvero troppo superiore, per Di Francesco e compagni che non sono riusciti quasi mai a rendersi pericolosi in zona gol. Due reti in tre minuti intorno alla mezz'ora mettono la Virtus alle corde. Nella ripresa i frentani non riescono a reagire e i biancazzurri dilagano.
CRONACA
Lanciano senza Amenta (sostituito da Rigione) e Marilungo (al suo posto viene avanzato Vastola). Pescara lanciato verso il terzo posto in classifica. I rossoneri hanno bisogno di punti per raggiunger quanto meno lo spareggio playout. 
Al 4' conclusione potente dai 20 metri da parte di Lapadula. Cragno si distende e devia in calcio d'angolo.
Al 6' vicino al gol i rossoneri, su un cross basso di Di matteo che attraversa tutta l'area
Un minuto dopo contropiede del Pescara con Caprari che calcia a botta sicura, Cragno è battuto ma Vitale salva in scivolata sulla linea
VANTAGGIO PESCARA Al 31' Benali serve Caprari al limite, il numero 17 biancazzurro piazza un gran destro che si infila  all'incrocio
RADDOPPIO PESCARA Al 34' Zampano sigla il 2-0: prorompente ingresso in area del difensore biancazzurro che scarica un destro sul quale Cragno non può nulla.  
SECONDO TEMPO
Al 6'st Calcio di punizione indiretto in area Lapadula alla battuta, la barriera respinge. Poi l'azione prosegue con il tiro di Verre sul quale Di Filipo salva sulla linea.
Due minuti dopo Torreira serve Benali che di testa impegna Cragno.
TRIS PESCARA Al 18'st scambio stretto Benali-Memushaj con quest'ultimo che viene atterrato da Bacinovic. Sul dischetto si presenta lo stesso capitano biancazzurro che non sbaglia e porta i suoi sul 3-0.
Al 25'st Di Francesco prova a scuotere i suoi ma la conclusione dell'esterno frentano termina di poco a lato.
Al 41' azione prolungata di Milinkovic sulla destra, serie di contrasti, alla fine il pallone termina sui piedi di ferrari che da ottima posizione colpisce debolmente.
POKER PESCARA Nel finale contropiede fulminante avviato da Lapadula, palla per Torreira che giunto di fronte a Cragno lo supera con un tocco sotto di rara bellezza. Pesante 4-0 per i rossoneri che dovranno ricaricare subito cancellare la sconfitta 
TABELLINO
PESCARA (4-3-2-1): Fiorillo; Vitturini, Fornasier (42'st Diamoutene), Zuparic, Zampano (37'st Mazzocca); Memushaj, Torreira, Verre, Benali (27'st Mitrita); Caprari, Lapadula. All.: Oddo.
LANCIANO (4-2-3-1): Cragno; Salviato, Aquilanti (37' Di Filippo), Rigione, Di Matteo; Vastola (18'st Milinkovic), Bacinovic, Vitale (27'st Bonazzoli); Rocca, Di Francesco; Ferrari. All.: Maragliulo.

Reti: 31' Caprari; 34' Zampano; 18'st Bacinovic (rig.); 44'st Torreira
Ammoniti: Vastola, Zampano, Aquilanti, Di Matteo, Cragno

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara Lanciano 4-0: pesante sconfitta nel derby per la Virtus

ChietiToday è in caricamento