menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vastese e migranti in campo per raccogliere fondi destinati ai terremotati

Il biglietto d’ingresso costa 3 euro e tutto l’incasso sarà devoluto alle popolazioni colpite dal terremoto. Dopo l'amichevole ci sarà la presentazione ufficiale della squadra neopromossa in serie D e del nuovo inno

La Vastese calcio e i migranti ospitati dalla cooperativa Matrix scendono in campo a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto. Si sfideranno in una partita fissata per giovedì prossimo (1° settembre), allo stadio Aragona, alle 18. Un’occasione per presentare la rosa della squadra neopromossa in serie D, guidata da mister Colavitto. 

La giornata era già in programma come una “festa in famiglia” della tifoseria biancorossa, ma, dopo il sisma del 24 agosto, la dirigenza ha deciso di aggiungere all’iniziativa uno scopo benefico.

Alle 18 in punto il fischio d’inizio per il match che vedrà sfidarsi i biancorossi e una rappresentativa di migranti, riuniti in una squadra chiamata Hope Hunters, cacciatori di speranza, guidata da Massimo Marinucci. Sono tutti ragazzi fra i 18 e i 26 anni che arrivano da Senegal, Mali, Gambia, Nigeria, Ghana e attualmente sono ospiti dei centri d’accoglienza di Vasto, San Salvo, Carunchio, Casalincontrada, Torino di Sangro, Celenza sul Trigno e Schiavi d’Abruzzo. 

Il biglietto d’ingresso costa 3 euro e tutto l’incasso sarà devoluto alle popolazioni colpite dal terremoto. Anche i migranti si sono subito mossi per la causa, mettendosi a disposizione della Protezione Civile per partire come volontari. 

Durante l’intervallo ci sarà l’esibizione degli Africa Eko band, con musiche e balli africani. E dopo l’incontro la presentazione ufficiale della Vastese calcio e del nuovo inno ufficiale, scritto ed eseguito dai Liberi su Cauzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento