menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Proger Chieti torna a vincere e ricomincia a sperare nella salvezza

Alla vigilia di Pasqua le Furie segnano la propria personale Resurrezione battendo la favorita Orasì Ravenna per cercare di evitare i playout

Alla vigilia di Pasqua la Proger Chieti compie la sua personalissima Resurrezione, e riesce a battere la quotatissima Orasì Ravenna. Una sorta di miracolo che forse non basterà a evitare i playout, ma che di certo ha restituito entusiasmo alle Furie e ai tifosi, nel giorno in cui il Palatricalle ha spalancato le sue porte a tutti gli appassionati di basket senza pagare il biglietto

Sin dalle prime battute la Proger ha dimostrato di credere ancora nella salvezza diretta e, per una volta, il buon gioco espresso dai padroni di casa è stato ripagato con i due punti finali. Nei primi due quarti, una straordinaria attenzione in fase difensiva e un buon giro palla unito a delle più che discrete percentuali al tiro hanno permesso agli uomini di coach Bartocci di giungere alla pausa lunga sul 47-31, limitando nel migliore dei modi l’atletismo dei centri romagnoli. Alla ripresa delle ostilità le Furie sono state quanto mai abili nel contenere le sfuriate offensive dei giallorossi e, grazie ad un’ottima prestazione collettiva, ad avere la meglio su una mai doma Ravenna (85-75). I top scorer dei biancorossi sono Davis (23 punti, 8 rimbalzi e 9 falli subiti) Golden (20 punti e 11 assist), Mortellaro (12 punti e 11 rimbalzi) e il decisivo Marco Allegretti, capace di caricarsi la squadra sulle spalle nei momenti cruciali della gara (13 punti per un complessivo 15 di valutazione). Per i ravennati invece, ottima prestazione per Marks (21 punti e 5 falli subiti) e Smith, capace di siglare 19 punti (e raccogliere 10 rimbalzi) negli ultimi 20 minuti di gioco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento