Sport

Pallacanestro: Adriatica Industriale Ruvo - Bls Chieti 68-78

La BLS Chieti torna alla vittoria in trasferta superando 68-78 l’Adriatica Industriale Ruvo. E' il terzo successo esterno dei biancorossi, che passano sul campo dei coriacei pugliesi

La BLS Chieti torna alla vittoria in trasferta superando 68-78 l’Adriatica Industriale Ruvo. La squadra pugliese ha conteso il risultato ai teatini fino all’ultimo, ma dopo un match non bellissimo e costellato di errori le Furie si sono ritrovate proprio nei frangenti decisivi, prevalendo per 68-78.
Quintetti di partenza senza sorprese, con Tomasiello, Merletto De Martino, Tagliabue ed Emejuru per i padroni di casa e Diomede, Gialloreto, Raschi, Feliciangeli e Rossi per gli ospiti. In un palasport gelido e non propriamente affollato, l’inizio è contratto per tutti, anche se col passare dei minuti la BLS prende qualche punto di vantaggio, arrivando a condurre 15-22 a fine primo quarto.
L’ingresso di Rajola dà un’ulteriore spinta ai biancorossi, che con 6 punti del capitano toccano il +10. Feliciangeli e Rossi sono in grande spolvero, ma trovano in Tagliabue un degno avversario, e sottocanestro la sfida si accende. Sono comunque i tiri da lontano degli agguerriti giovani ruvesi a riportare in equilibrio il confronto: prima dell’intervallo Chieti si disunisce, sbaglia troppo e si ritrova gli avversari in scia (37-39).
I problemi di falli di Diomede e Gialloreto e un antisportivo fischiato a Rajola consentono all’Adriatica Industriale di sorpassare più volte, tanto che Sorgentone accorcia drasticamente le rotazioni e ricorre in un paio di circostanze alla zona 3-2 per frenare l’entusiasmo di Tomasiello e compagni. Nel momento più critico è Raschi a suonare la carica, con Diomede che trova due triple importanti per il nuovo vantaggio teatino sul 51-57 dopo tre frazioni.
Ruvo non ha però nessuna intenzione di arrendersi, per due volte ricuce i tentativi di strappo della BLS con i canestri dall’arco di De Martino e punendo con freddezza le altrui disattenzioni. Si entra negli ultimi 5 minuti col punteggio in bilico (60-65), ma quando la sfida si decide la BLS torna a mordere in difesa, controllare i rimbalzi e cavalcare Feliciangeli e Raschi, autori di un 8-0 che rappresenta l’ultima, decisiva spallata alla resistenza dei biancoblu. Matura così il terzo successo esterno stagionale, ma non c’è troppo tempo per gioire: domenica arriva al Pala Santa Filomena una big, Capo d’Orlando, per una gara dal profumo di playoff.

Adriatica Industriale Ruvo - BLS Chieti 68-78 (15-22; 37-39; 51-57)
Adriatica Industriale Ruvo: Tomasiello 8, Merletto 4, De Martino 19, Tagliabue 15, Emejuru 12; Mennilli ne, Di Salvia 2, Zanotti 5, Liguori 3, Valesin. All. Cadeo.

BLS Chieti: Diomede 6, Gialloreto 9, Raschi 16, Feliciangeli 21, Rossi 18; Iannone, Rajola 8, Martelli ne, Di Emidio ne, Porfido. All. Sorgentone.
Rimbalzi: Ruvo 29 (Tagliabue 10), Chieti 34 (Rossi 17). Assist: Ruvo 12 (Di Salvia 3), Chieti 14 (Raschi 5).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallacanestro: Adriatica Industriale Ruvo - Bls Chieti 68-78

ChietiToday è in caricamento