Sport

Basket: Paffoni Omegna - Bls Chieti 59 - 52 | Cronaca e tabellino dell'incontro

I biancorossi impegnano Omegna fino in fondo, ma cedono nel finale. Tutto sommato una grande prestazione per il Chieti. Inizio posticipato a causa della rottura del tabellone

Una grandissima prestazione difensiva permette alla BLS Chieti di giocare alla pari sul campo della Paffoni Omegna, alzando bandiera bianca solo negli ultimi secondi del confronto: al di là del risultato finale (59-52), è stata una prova di grande maturità dei biancorossi, che hanno sfiorato l’impresa contro una delle grandi favorite del campionato, nonostante una prova deficitaria al tiro (alla fine 34% dal campo e 60% ai liberi). 
L’inizio del match è posticipato per un curioso contrattempo: a pochi minuti dalla palla a due, il tabellone del canestro sotto cui la BLS stan effettuando il proprio riscaldamento si rompe. La sostituzione richiede mezz’ora, cui si aggiungono ulteriori 15 minuti di riscaldamento a disposizione delle squadre. Quando si comincia, Sorgentone schiera Rajola, Gialloreto, Raschi, Feliciangeli e Rossi, applauditissimo ex. Per Omegna vanno in campo Bertolazzi, Saccaggi, Raspino, Masciadri e Prelazzi. 

Chieti inizia bene con Raschi e Gialloreto, ma la Paffoni va ben presto avanti insistendo con il tiro da tre. Saccaggi e Prelazzi portano i padroni di casa sul +9, ma i biancorossi muovono bene la palla in attacco, e bastano un paio di recuperi difensivi per rientrare fino al 18-16 con cui si arriva alla prima sirena. Difese che prevalgono sugli attacchi anche nella seconda frazione, in cui le Furie tengono bene con le seconde linee e allungano il parziale positivo fino al 15-2 che vale il sorpasso. La difesa teatina è letteralmente insuperabile, la Paffoni muove il punteggio solo dalla lunetta, peraltro con cattive percentuali, tanto da consentire a Chieti di chiudere avanti di 5 all’intervallo (24-29). 
Dopo un avvio di ripresa non eccezionale, la contesa si accende improvvisamente con una serie di botta e risposta dai 6,75. La BLS mantiene un lieve vantaggio grazie all’ottima reattività sui palloni vaganti, ma una tripla di Prelazzi sulla sirena sembra tagliare le gambe ai biancorossi: a 10’ dalla fine il tabellone dice 45-42. 

Si procede punto a punto, la partita è vibrante seppur infarcita di errori. Feliciangeli e Ingrosso portano a 3 i punti di vantaggio, ma lo stesso Ingrosso e Diomede falliscono 3 tiri liberi, dando a Omegna la possibilità di pareggiare. L’ultimo vantaggio è firmato Gialloreto, cui risponde Prelazzi. Si entra nell’ultimo minuto sul 52-52, Casadei non trema dalla lunetta mentre dall’altra parte Feliciangeli perde palla: il match point è capitalizzato da Bertolazzi, che segna da tre. E’ il +5 a 12” dalla sirena: troppo pochi per girare ancora una volta la gara. 

Il tabellino
Paffoni Omegna: Bertolazzi 7, Saccaggi 12, Raspino 5, Masciadri 7, Prelazzi 15; Picazio, Casadei 11, Tourè, Paci, Scomparin 2. All. Di Lorenzo.

BLS Chieti: Rajola 4, Gialloreto 14, Raschi 8, Feliciangeli 8, Rossi 7; Martelli 2, Ingrosso 5, Di Emidio ne, Porfido ne, Diomede 4. All. Sorgentone.

 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket: Paffoni Omegna - Bls Chieti 59 - 52 | Cronaca e tabellino dell'incontro

ChietiToday è in caricamento