menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nessun campo disponibile: domenica prossima il Chieti resta all'Angelini

A causa del maltempo e delle probabili cattive condizioni del terreno di gioco casalingo la società ha provato, senza esito, a disputare la gara altrove

Si giocherà all'Angelini il match di domenica tra Chieti e Nerostellati valido per la 23esima giornata di campionato. La società neroverde ha fatto sapere tramite una nota che "viste le avverse condizioni atmosferiche previste e in virtù dei lavori di manutenzione che stanno interessando il manto erboso dello stadio, la società si è adoperata in via preventiva per cercare un’altra sede per la disputa dell’evento sportivo. L’unico impianto nelle vicinanze in possesso delle condizioni per disputare la gara - si legge nel comunicato -  è il “F.lli Ciavatta” di Miglianico, poiché dotato di due settori separati e ben distinti. Le altre opzioni possibili per un cambio di sede, tuttavia, non sono state possibili, in quanto gli impianti sono già impegnati dalle altre società sportive. Prontamente ci siamo attivati per inoltrare richiesta al comune di Miglianico per richiedere, in via straordinaria, l’utilizzo del campo di gioco. Allo stato attuale l’ente comunale non ha potuto dare disponibilità all’utilizzo dello stesso, per cui la prossima gara si disputerà regolarmente al “Guido Angelini” di Chieti".

Negli ultimi giorni aveva tenuto banco la richiesta da parte dell'allenatore, Alessandro Lucarelli "di andare a giocare altrove le prossime partite per non rischiare di compromettere il campionato". Situazione del terreno di gioco che ha inciso sulla stagione, fin ora, nonostante il primato in classifica ma che ha avuto una svolta positiva circa un mese fa con l’accordo tra Comune e Chieti calcio che hanno convenuto, dopo una prima fase di attrito, di dividersi le spese al 50% per la sistemazione del manto erboso, su un totale di circa 10.000 euro di spesa: un intervento di sabbiatura già effettuato per permettere di continuare a giocare fra le mura amiche fino al termine del campionato, più un lavoro di piantumatura a bocce ferme per garantire la ricrescita dell’erba.  "Purtroppo siamo in pieno periodo invernale e le condizioni del manto erboso vengono fortemente influenzate dal maltempo. Questa situazione era già stata messa in preventivo - spiega dall'azienda che sta effettuando i lavori sul terreno - visto che abbiamo iniziato i lavori in pieno inverno.  Noi siamo intervenuti per migliorare una situazione gravemente deficitaria. Da qui in avanti le condizioni del terreno di gioco miglioreranno sempre di più".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: oggi 196 nuovi positivi e 441 guariti in Abruzzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento