Sport Lanciano

Lanciano Vicenza 2-0 | La Virtus torna a volare e allontana la zona play out

L'ennesimo scontro salvezza dei veneti si è risolto (buon per i frentani) in un nulla di fatto. Segnano Plasmati al 29' e Castiglia in autogoal al 37'. Nelle fila avversarie espulso Semioli

La Virtus torna a volare e allontana - seppur di poco - la zona play out, pericolosamente troppo vicina dopo le ultime sconfitte contro Verona e Livorno. Al Biondi i rossoneri battono 2-0 un modesto Vicenza e salgono a 41 lunghezze. Adesso sono 2 i punti di vantaggio sulla quint'ultima. L'ennesimo scontro salvezza dei veneti si è risolto (buon per il Lanciano) in un nulla di fatto. Gautieri aveva convocato tutta la rosa per cementare il gruppo in vista di un match molto importante. Tra i pali tornava Leali.

FISCHIO D'INIZIO - Partono bene i frentani, attenti a chiudere i loro avversari, ma è il Vicenza a farsi sotto per primo: al quarto d'ora Malonga lancia Semioli in assist, e la palla finisce di poco fuori. Nulla di fatto dai successivi sviluppi in calcio d'angolo. Passano due minuti ed ecco la reazione dei padroni di casa: sinistro di Piccolo dai 25 metri, neutralizzato da Bremec che è abile nel tuffo.

Al 29′ giunge il vantaggio virtussino: D'Aversa incoccia in torsione, Bremec salva e Plasmati è bravo a crederci, insaccando sotto porta. 1-0. Al 32' i ragazzi del Gaucho si ritrovano in superiorità numerica: Semioli, infatti, si becca l'espulsione diretta per un fallo di reazione su Almici. La partita si chiude definitivamente al 37', quando il Vicenza, ormai allo sbando, prende anche il secondo goal: Falcinelli crossa dalla sinistra per Almici, ma Castiglia intercetta nel tentativo di deviare il tiro, siglando una clamorosa autorete. E' il 2-0.

UNA VITTORIA PREZIOSA - Nella ripresa il Lanciano controlla il risultato, sfiorando anche il tris al 3' con Piccolo (il suo destro non inquadra lo specchio) e al 35' con Turchi (l'arbitro annulla per posizione irregolare). E' una vittoria preziosa, segno che questa squadra ce la può fare. Sabato 6 aprile tutti di nuovo al Biondi: è attesa la Juve Stabia. 

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Leali; Almici, Aquilanti, Amenta, Mammarella; Di Cecco, D'Aversa (43' st Minotti), Volpe; Piccolo (24' st Turchi), Plasmati, Falcinelli (32' st Falcone). A disposizione: Aridità, Scrosta, Vastola, Fofana. Allenatore: Gautieri.

VICENZA (4-4-2): Bremec; Padalino, Camisa, Milanovic, Lazcko; Rigoni (38' st Bessa), Ciaramitaro, Castiglia (1' st Giacomelli), Semioli; Malonga (28' st Bojinov), Bellazzini. A disposizione: Coser, Martinelli, Cinelli, Tiribocchi. Allenatore: Dal Canto.

ARBITRO: Leonardo Baracani

SEGNALINEE: Luca Cucchiarini di Città di Castello e Alessandro Raparelli di Albano Laziale

QUARTO UOMO: Fabio Maresca di Napoli

OSSERVATORE ARBITRALE: Pierino D’Ambrosio di Padova

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano Vicenza 2-0 | La Virtus torna a volare e allontana la zona play out

ChietiToday è in caricamento