Sport Lanciano

Lanciano: Gautieri verso la panchina del Chievo? Intanto la Virtus festeggia la salvezza

L'allenatore sorrentino potrebbe accasarsi presto al Chievo. Ma si parla anche del Lecce e, addirittura, dell'Under 21, dove l'avrebbe richiesto Arrigo Sacchi in persona per prendere il posto di Mangia

L'allenatore del Lanciano, Carmine Gautieri, potrebbe accasarsi presto al Chievo. Ma si parla anche del Lecce e, addirittura, dell'Under 21, dove l'avrebbe richiesto Arrigo Sacchi in persona per prendere il posto di Mangia. Lui, il Gaucho, non conferma e non smentisce, limitandosi a dire: "Non ho ricevuto alcuna chiamata dalla Federazione, ma so che hanno pensato a me. Comunque ora godiamoci questo momento: del sottoscritto parleremo tra qualche giorno".

In effetti, dopo il doppio exploit del tecnico sorrentino - promozione in Serie B lo scorso anno e salvezza nel torneo cadetto quest'anno - sono in molti ad aver messo gli occhi sull'ex giocatore di Roma e Piacenza. Si era parlato persino di un interesse del Bari. La famiglia Maio lo ha già riconfermato da tempo, ma sarà difficile riuscire a trattenerlo se arrivassero offerte allettanti dal massimo campionato. Staremo a vedere. Certo è che la Virtus, per la prossima stagione (in cui ci sarà anche il derby con il Pescara), andrà rifondata.

In molti andranno via, visto che erano in prestito secco: partirà, ad esempio, il portierino Leali, uno degli eroi di questa annata. E poi ci sono i contratti di Di Cecco e Amenta che dovranno essere ridiscussi. Intanto, però, è il tempo dei festeggiamenti: ieri mattina Gautieri, con il club frentano, è stato ricevuto in Municipio dal sindaco Mario Pupillo con tutta l'amministrazione comunale, mentre in serata c'è stato il bagno di folla con i tifosi presso lo stadio Guido Biondi. 

E a proposito dei tifosi, il presidente dell'associazione Anxa ’97, Domenico De Lucia, ha commentato: "Questo risultato della Virtus è anche il nostro risultato. Il calore dei tifosi rende grande una squadra e la gratifica con l’affetto e la stima che la fanno diventare imbattibile. Oggi è facile sostenere una squadra vincente, ma noi ci siamo sempre stati, anche quando abbiamo subìto amare sconfitte. Le delusioni non ci hanno disarmato, ma ci hanno resi più forti di fronte ai nostri avversari. Noi per la Virtus ci siamo e continueremo ad esserci, sempre e per sempre, per la nostra squadra e per i colori della nostra città".

"In tanti anni di calcio - ha aggiunto Gautieri - per la prima volta ho visto una squadra che ha fatto veri sacrifici; i ragazzi hanno pensato prima alla maglia che a loro stessi. La salvezza in serie B è stata ottenuta con grandi sacrifici fuori e dentro il campo. Non dimentichiamo l'inizio del campionato, con gare disputate fuori Lanciano per i lavori alla stadio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano: Gautieri verso la panchina del Chievo? Intanto la Virtus festeggia la salvezza

ChietiToday è in caricamento