rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Sport Lanciano

Lanciano Avellino 1-0 | Frentani in palla e vittoria meritata

Amenta sigla il goal partita. La Virtus ha ormai zittito definitivamente gli scetticismi di inizio campionato: è una squadra che gioca bene, ma soprattutto che vince e convince

Così come era finita quest'estate, Lanciano-Avellino si conclude al Biondi con il trionfo dei frentani. E il punteggio finale replica quanto avvenuto domenica scorsa a Cesena: 1-0 in favore dei ragazzi di Marco Baroni. La Virtus ha ormai zittito definitivamente gli scetticismi di inizio campionato: è una squadra che gioca bene, ma soprattutto che vince e convince. Chapeau.

IL MATCH - Al 25' il Lanciano passa in vantaggio con Federico Amenta, bravo a sfruttare un calcio d'angolo di Mammarella con cui anticipa tutti e beffa Terracciano di testa. Secondo sigillo stagionale per il 34enne difensore centrale.

Al 36' viene assegnata ai padroni di casa una punizione per simulazione in area di Castaldo, che chiede (invano) il rigore: in realtà il giocatore irpino si lascia cadere. Nulla di fatto dagli sviluppi successivi.

Al 38' un bel sinistro di Mammarella viene clamorosamente parato da Terracciano, che devia in corner.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa il Lanciano controlla bene l'avversario, creando anche qualche occasione (Falcinelli al 6' e al 33', Plasmati al 38'). Da sottolineare il ritorno, in terra abruzzese, dell'ex giocatore del Pescara Romulo Togni, adesso in forza all'Avellino: la sua è stata una gara nervosa, condita anche da un'ammonizione.

Finisce con la vittoria - meritata - dei frentani, oggi decisamente in palla. In virtù di questo risultato la compagine rossonera sale a quota 8 e si attesta in seconda posizione insieme al Trapani, scavalcando anche i "cugini" pescaresi.

NOVANTUNESIMO - Soddisfatto mister Baroni: "I miei ragazzi stanno facendo un calcio propositivo, come voglio io, con la linea difensiva sempre alta e una squadra compatta. Ad ogni modo non guardo la classifica: il nostro obiettivo lo conoscete, dobbiamo pensare a salvarci".

Invita a spegnere ogni entusiasmo anche il vicepresidente della Virtus Lanciano, Guglielmo Maio: "Siamo secondi in classifica alla quarta giornata. Certo, ci fa piacere, ma sappiamo che non è questo il nostro posto. Ci sarà da soffrire fino alla fine".

VIRTUS LANCIANO (4-3-3) – Sepe; De Col, Troest, Amenta, Mammarella (C); Di Cecco, Paghera, Casarini; Piccolo, Falcinelli, Gatto. A disp: Casadei, Aquilanti, Vastola, Turchi, Fofana, Plasmati, Buchel, Thiam, Nicolao.

AVELLINO (3-5-2) – Terracciano; Izzo, Fabbro, Pisacane; Zappacosta, Arini, Togni, Schiavon, Bittante; Soncin, Castaldo. All. Rastelli. A disp: Di Masi, Peccarisi, De Vito, Millesi, D’Angelo, Massimo, Dia Pape, Herrera, Galabinov

ARBITRO: Aureliano di Bologna

RETI: Amenta 25' pt

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano Avellino 1-0 | Frentani in palla e vittoria meritata

ChietiToday è in caricamento