rotate-mobile
Sport

Chieti e società di serie D contro le retrocessioni d'ufficio: "Proposta aberrante"

Torna a farsi sentire il comitato del gruppo "Salviamoci" che ribadisce il dissenso alla proposta di retrocedere dopo lo stop definitivo al campionato a 8 giornate dalla sua naturale conclusione

Torna a farsi sentire il comitato del gruppo "Salviamoci" costituito da 31 (su 36) società di Serie D, tra cui il Chieti calcio. Il comitato ha diramato un comunicato attraverso cui si ribadisce il dissenso alla proposta di retrocedere d'ufficio le ultime quattro squadre classificate in ogni girone dopo aver deliberato lo stop definitivo al campionato ad 8 giornate dalla sua naturale conclusione, con ancora 24 punti a disposizione per tentare la via della salvezza sul campo.

Il comunicato è firmato da Agropoli, Alfonsine, Anagni, Avezzano, Bastia, Budoni, Chieti, Ciliverghe, Corigliano Dro-Alto, Garda Fezzanese, Grumentum, Inveruno, Messina, Ladispoli, Levico Terme, Ligorna, Milano City, Marsala, Nardò, Palmese, Ponsacco, Sangiustese, San Luigi, San Tommaso, Savignanese,Tamai, Tor Sapienza, Vado, Vigasio, Villafranca Veronese.

La proposta, definita "aberrante" dalle società del gruppo sarà esaminata nel prossimo consiglio federale fissato per lunedì 8 giugno.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieti e società di serie D contro le retrocessioni d'ufficio: "Proposta aberrante"

ChietiToday è in caricamento