Giro d’Italia, Giulio Ciccone orgoglio teatino: vittoria sul Mortirolo

Il ciclista di contrada Brecciarola si impone nella 16esima tappa a Ponte di Legno

Un successo straordinario per Giulio Ciccone nella 16esima tappa del Giro d’Italia arrivata dopo una corsa di oltre 5 ore e mezza.

Dopo l’altro abruzzese Dario Cataldo che domenica scorsa aveva trionfato nella tappa Ivrea - Como, oggi è stata la volta del ciclista teatino che ha vinto sul Mortirolo nella tappa Lovere – Ponte di Legno dopo un’emozionante volata a due con il ceco Hirt.

Subito dopo la gara sono arrivate le congratulazioni da parte del presidente della Regione, Marco Marsilio

"Il cuore dell’Abruzzo batte a Ponte di Legno. Una notizia che rende orgogliosi di essere abruzzesi viene dallo sport. Il chietino Giulio Ciccone ha vinto una delle tappe più difficili del Giro d’Italia, la Lovere – Ponte di Legno con la scalata del Mortirolo. Una vittoria che segue di pochi giorni quella a Como di Dario Cataldo, originario di Miglianico. L’Abruzzo dopo essere stato protagonista del giro d’Italia a Vasto, a L’Aquila e a Tortoreto adesso lo diventa con i propri atleti. A Ciccone e a Cataldo gli auguri che a questa vittoria di tappa seguano altri successi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dai tavoli de "La Pecora Nera" al cinema per adulti: il primo film di Marilena Di Stilio

  • Coronavirus, famiglie in isolamento a Pescara dopo contatti con contagiati

  • C'è crisi ma non si trovano i lavoratori da assumere: a Chieti e provincia mancano venditori, camerieri e camionisti

  • Coronavirus: 17enne in isolamento all'ospedale di Vasto, è appena tornata da Padova

  • Anffas Chieti in lutto: è morta la presidente Gabriella Casalvieri

  • Da Francavilla ad "Avanti un altro", Al Di Berardino conquista Bonolis: "Per me ha già vinto!"

Torna su
ChietiToday è in caricamento