rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Sport

Giro d'Italia: ufficiale la tappa di montagna con arrivo sul Blockhaus

La tappa con partenza da Isernia toccherà transiterà in provincia di Chieti. Salita all’arrivo da Roccamorice come nel 2017

Ora è ufficiale, il Giro d'Italia torna in provincia di Chieti. Presentata la tappa di alta montagna Isernia-Blockaus dell'edizione 2022. A Taranta Peligna il Giro passerà per Pian di Valle davanti all'ingresso delle Grotte del Cavallone e del Sacrario della Brigata Maiella, poi, da Guardiagrele, che viene solo sfiorata, inizia quindi la doppia scalata al Blockhaus. Da Pretoro di raggiunge Passo Lanciano per poi scendere a Lettomanoppello e, dopo aver contornato la base della Majella, si sale all’arrivo da Roccamorice come nel 2017, con il finale con pendenze in doppia cifra lungo la serie finale di tornanti

Soddisfazione per i sindaci delle città interessate dal passaggio della carovana rosa. "Dopo l'arrivo del 2017 e il passaggio del 2020, il comune di Pretoro - dice il sindaco Diego Giangiulli -  sarà nuovamente protagonista. Un motivo di grande soddisfazione e di orgoglio, in quanto il Giro D’Italia non solo rappresenta la storia dello sport italiano, ma è anche un momento di grande valore sportivo e sociale che unisce intere generazioni. Si preannuncia una tappa interessante, le prime salite importanti del Giro riservano sempre piacevoli sorprese per gli appassionati. Si tratta - continua Giangiulli - di un risultato molto importante ottenuto dalla Regione Abruzzo: il mio personale ringraziamento va al presidente Marco Marsilio per aver continuato a puntare su un evento di portata internazionale quale il Giro D’Italia al fine di mettere in mostra l’enorme patrimonio che l’Abruzzo ha da offrire e al referente della RCS per l’Abruzzo, Maurizio Formichetti, perché con grande passione e professionalità si dimostra sempre molto attento e vicino ai territori abruzzesi".

A Taranta Peligna il Giro passerà per Pian di Valle davanti all'ingresso delle Grotte del Cavallone e del Sacrario della Brigata Maiella.

Soddisfatto anche il sindaco di Roccamontepiano, Adamo Carulli. "Oggi si concretizza questo passaggio sul nostro territorio e ci impegna a lavorare affinché l'intero tratto di via Marcazilli (lavori in corso) e via Colle San Donato (di competenza del Comune di Fara Filiorum Petri), venga messo in sicurezza e sistemato anche per la sua funzione stradale quotidiana. Grazie all'amico Maurizio Formichetti per darci l'onore del passaggio che darà risalto a Roccamontepiano e al nostro Abruzzo. Il crinale di Marcazilli è panoramico, ai piedi della nostra Maiella con vista sui più bei calanchi della nostra regione. Un evento sportivo ma anche storico poiché è la prima volta che avviene da noi e ne saremo all'altezza".
 

Esprime gioia, infine, il sindaco di Fara San Martino, Antonio Tavani. "Dopo tempo immemorabile il Giro d'Italia torna ad attraversare il nostro paese. Grazie alla Regione Abruzzo e all'amico dello sport Maurizio Formichetti, per quello che fa da sempre per l'Abruzzo, lo sport e per il ciclismo".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro d'Italia: ufficiale la tappa di montagna con arrivo sul Blockhaus

ChietiToday è in caricamento