Sport

Gabriele Gravina rieletto alla presidenza della Federcalcio: fu artefice del “miracolo Castel di Sangro”

Eletto al secondo mandato da presidente della Figc con il 73,45%. Sconfitto Cosimo Sibilia

Gabriele Gravina è stato rieletto alla presidenza della Federcalcio. Lo storico proprietario del Castel di Sangro che alla fine degli anni ’90 balzò agli onori della cronaca conquistando 5 promozioni nell'arco di un decennio e arrivando a disputare la Serie B,  ha ottenuto al primo scrutinio dell'assemblea Figc, il 73.75% dei voti, contro il 26,25% dello sfidante, Cosimo Sibilia.

Originario di Castellaneta (TA), risiede a Sulmona. Dal 14 dicembre 2018 è cittadino onorario di Castel di Sangro

Per Gravina si tratta del secondo mandato dopo la prima elezione avvenuta nel 2018.

Queste il commento del presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio:

 “Mi congratulo, a nome personale e dell’intera Giunta regionale, con Gabriele Gravina per il netto risultato ottenuto alle elezioni del presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio. Una riconferma che premia il lavoro svolto in questi due ultimi anni, in un momento sicuramente difficile per ogni cittadino e ogni sportivo, nei quali ha saputo ridare smalto e immagine al settore calcistico a partire dalla nostra Nazionale. La presenza di un abruzzese ai vertici del calcio italiano dà vanto all’intero territorio regionale, nella consapevolezza che anche lo sport sarà volano per la rinascita economica, sociale e turistica dell’intero Abruzzo. A Gravina gli auguri per un proficuo lavoro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gabriele Gravina rieletto alla presidenza della Federcalcio: fu artefice del “miracolo Castel di Sangro”

ChietiToday è in caricamento