menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio al teatino Enrico Obletter, mito del softball italiano portato via dal Covid

L’allenatore della nazionale aveva 62 anni e stava preparando la squadra per le olimpiadi. E morto all'ospedale San Salvatore dell’Aquila

Una perdita immensa per il mondo del softball e per la città di Chieti. Se n’è andato Enrico Obletter, 62 anni, allenatore della nazionale di softball e leggenda dello sport.  Il Covid in pochi giorni lo ha portato via. Il decesso ieri, 22 febbraio, all'ospedale San Salvatore dell'Aquila.

Obletter era nato a Sydney, in Australia nel 1959. Tornato a Chieti, da dove era emigrato suo padre Carlo, da giocatore di baseball,  Enrico Obletter inizia la carriera da allenatore delle formazioni femminili.

Nel 1984 porta l’Atmos’ Chieti alla prima storica promozione in A2. Da tecnico di softball ha il Parma in serie A e si è occupato della pedana di lancio azzurra per le Olimpiadi di Sydney del 2000. È il manager più vincente della storia nelle squadre di club italiane, sia in campo nazionale (9 Scudetti e 3 Coppe Italia), sia in campo europeo (5 Coppe dei Campioni), fra Macerata, Caserta e Bussolengo. 

A inizio 2017 arriva la chiamata alla guida della Nazionale Italiana di softball, progetto coronato nel 2019 con la vittoria in Europa e la qualificazione olimpica ai giochi di Tokyo.

“Con la prematura e improvvisa scomparsa di Enrico Obletter perdiamo un altro concittadino illustre di Chieti e un pezzo importante della nostra storia sportiva – così il sindaco Diego Ferrara e l’assessore allo Sport Manuel Pantalone – Con il suo grande talento sportivo ha dato lustro alla città e grazie alla sua passione ha motivato e formato tantissimi talenti del territorio e della penisola".

"Il covid ci rende orfani di un concittadino amato e legato alla sua città, dove è sbocciato come giocatore ed è tornato come allenatore. Lo perdiamo alla vigilia della sua sfida più bella e importante: le olimpiadi di Tokio, per cui stava preparando la nazionale azzurra di Softball alla quale aveva fatto vincere tutto. L’Amministrazione si stringe al dolore della famiglia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento