Sport Lanciano

Crotone-Lanciano 0-0 | Un buon pareggio "a occhiali" per la Virtus

La squadra di Carmine Gautieri chiude a reti inviolate una partita giocata sul filo del rasoio per quasi tutti i 90 minuti. Si torna dalla Calabria con un prezioso punto in più. Ancora una volta Leali è stato fondamentale

Si conclude 0-0 la gara tra Crotone e Lanciano disputata in terra calabrese. La Virtus riporta dunque a casa un punto prezioso al termine della partita forse più difficile della sua stagione, non tanto per l'avversario quanto per il rapporto con i tifosi, che aveva rischiato di incrinarsi in maniera irreversibile.

In settimana, infatti, c'è stato un aspro scontro tra i supporter frentani e due elementi della squadra (Fofana e Falcinelli) rei di aver esultato in maniera un po' troppo polemica dopo i loro goal siglati contro il Cesena. Il caso è poi rientrato dopo le scuse dei diretti interessati. Per quanto riguarda questo 18° turno del campionato di serie B, bisogna dire che ancora una volta il portiere Nicola Leali si è reso protagonista di una prestazione da incorniciare, grazie ai suoi decisivi interventi.  

LA CRONACA - Il match dell'Ezio Scida ha mostrato un Lanciano pimpante soprattutto nel secondo tempo, attento a non ripetere gli sbagli del passato. La difesa si è distinta per aver conteso ogni pallone al Crotone senza mai gettare la spugna, anche quando gli uomini di Drago hanno assediato con determinazione l'area rossonera per cercare di aggiudicarsi l'incontro. La Virtus, in sostanza, ha giocato sul filo del rasoio per quasi tutti i 90 minuti, ma è riuscita a resistere agli assalti del Crotone.

Al 18’ Paghera tocca De Giorgio da dietro, quest'ultimo reclama un rigore ma l’arbitro non concede. Al 42’ Galardo spara un sinistro dai 18 metri che sorvola l’incrocio dei pali. Il Lanciano sta a guardare, e si sveglia solo nella ripresa: al 1° minuto Fofana regala un assist d'oro a Falcinelli, ma l’attaccante è in fuorigioco. Come se non bastasse, sessanta secondi più tardi Vastola rischia l'espulsione per un intervento da tergo su Calil, ma alla fine viene solo ammonito. E' il 17’ quando Amenta batte Concetti di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo, ed è solo grazie a Mazzotta (che salva sulla linea) se la sfera non rotola in rete.

Al 24’ Leali fa il fenomeno su un insidioso tiro cross di De Giorgio, e al 25' salva dopo essersi ritrovato a tu per tu con Ciano. Al 47' si capisce che oggi (per il Crotone) non è proprio giornata: Eramo si vede negato l'1-0 prima da Leali e poi da Almici, che con una scivolata sulla linea mette in cassaforte il risultato. Il triplice fischio di Ciampi sancisce il terzo pareggio di fila per gli abruzzesi, che ora sono quart'ultimi a 15 lunghezze. In tempi di magra, va più che bene.

CROTONE (4-3-3) Concetti, Abruzzese, Mazzotta, Vinetot (4°st Checcucci), Calil (34° st Falconieri), De Giorgio, Eramo, Galardo, Matute, Ciano, Gabionetta (21°st Pettinari). A disp: De Luca, Addae, Migliore, Maiello. All. Drago.

VIRTUS LANCIANO (4-3-3) Leali, Almici, Mammarella, Vastola (20° st Turchi), Amenta, Aquilanti, Di Cecco, Paghera, Volpe (9° st Minotti), Falcinelli, Fofana. A disp: Casadei, Rosania, Scrosta, Pepe. All. Gautieri.

Arbitro: Ciampi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crotone-Lanciano 0-0 | Un buon pareggio "a occhiali" per la Virtus

ChietiToday è in caricamento