Boxe: Clemente Russo vince a Lanciano e si avvicina alla quinta Olimpiade

Il dual match Italia-Francia è stato utile al team manager azzurro Roberto Cammarelle per testare la condizione dei suoi ragazzi in vista di Tokyo 2020

Foto: Davide Bernardi

Una riunione pugilistica di alto profilo dalla quale sono emersi aspetti tecnici interessanti. La seconda edizione del "Boxing Night", organizzato dalla Crea Boxe di Lanciano, ha fatto registrare uno grande successo di pubblico. Oltre mille presenze sulle gradinate del Palazzetto dello Sport per assistere alla sfida incrociata tra le nazionali di Italia e Francia. La selezione azzurra, guidata dal team manager Roberto Cammarelle e dal segretario generale della Federazione Alberto Tappa, ha affrontato questo impegnativo test match per fornire ai tecnici le prime indicazioni sullo stato di preparazione generale in vista delle imminenti qualificazioni olimpiche. Il dato più confortante è la discreta condizione atletica di Clemente Russo, vittorioso ai punti sull'ostico Mourad Aliev nel match clou della serata. Il campione di Marcianise ha portato a termine i cinque rounds con disinvoltura e senza strafare, pur soffrendo la freschezza dell'avversario, di tredici anni più giovane, e la sua maggiore capacità di allungo che è servita a sbarrargli la strada e non consentire a "Tatanka" di portare a segno un maggior numero di colpi.

Ora il veterano della Nazionale dovrà rivedere le sue strategie di allenamento e misurare la tenuta su una distanza più breve, quella delle tre riprese. L'obbiettivo, più volte dichiarato da Russo, resta Tokyo 2020, vale a dire la quinta Olimpiade. Un record assoluto nella storia del pugilato. Vincono senza impressionare anche i promettenti Giovanni Sarchioto e Francesco Iozia, rispettivamente su Moreno Fendero e Bilel Gourari. Positiva la prova di Gianluigi Malanga, opposto a Lounes Hamraouri, mentre è andata male a Raffaele Munno, uscito sconfitto dal combattimento con Axel Yoka. L'altro successo francese porta la firma di Samuel Kistohurry sul ventenne Gianluca Russo. La rassegna si è aperta con gli atleti di casa delle categorie Youth e Elite 2° serie. Menzione particolare per Simone Di Tommaso che ha ricevuto anche il trofeo della speciale classifica redatta dagli arbitri. Tra gli ospiti a bordoring figuravano gli ex campioni e pionieri delle Fiamme Oro, Luigi Russolillo, Luciano Di Rocco e Vincenzo Moruzzi. Applauditissimo il "guerriero" Luigi Minchillo che a cavallo tra gli anni '70 e '80 ha affrontato pugili del calibro di Ray Leonard e Roberto Duran. Questo il quadro completo degli incontri di apertura: 

CANGURI (10/11 anni)

Francesco Spinelli vs Manolo Gentile
Samuele D'Ettorre vs Giuseppe Campitelli
Paolo Iacobitti vs Steven Guarnieri

YOUTH AOB

Domenico Silverj (Crea Boxe) vs Michele Calisto (ASD Boxe Termoli)
Vincent Travaglini (Crea Boxe) vs Gabriele Di Benedetto (ASD Boxe Valle Peligna-Asangro)
Alessio Rocco Crastia (Crea Boxe) vs Neculai Crinel Cretu (ASD Roseto Boxe)

ELITE 2° SERIE AOB

Dominick Di Domenica (Crea Boxe) vs Michele Berchicci (ASD Boxe Termoli

ELITE AOB

Simone Di Tommaso (Crea Boxe) vs Giudo Contestabile (Sauli Boxe)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento