rotate-mobile
Sport Lanciano

Cittadella Lanciano 1-2 | Una vittoria "al bacio" per la Virtus

La Virtus Lanciano scaccia i fantasmi delle ultime settimane e rinasce a Cittadella, ritrovando gioco e punti: al Tombolato, infatti, i rossoneri vincono 2-1 sul filo di lana

La Virtus scaccia i fantasmi delle ultime settimane e rinasce a Cittadella, ritrovando gioco e punti: al Tombolato, infatti, i rossoneri vincono 2-1 sul filo di lana e si portano a quota 33, quinti in classifica e a una sola lunghezza dai cugini pescaresi.

IL MATCH - Partita giocata con concentrazione ed equilibrio dagli uomini di Baroni davanti a 50 impavidi tifosi frentani, giunti fino in Veneto al seguito della squadra. Apre le marcature Plasmati al 31′, incocciando di precisione su passaggio di Mammarella: Di Gennaro si tuffa ma viene inesorabilmente battuto dal centravanti lancianese. Si va al riposo sul risultato di 1-0 in favore della formazione ospite.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa Mammarella combina il guaio: al 39' viene ammonito per un fallaccio su Di Roberto che costa ai suoi compagni anche un calcio di rigore. Sul dischetto va lo stesso Di Roberto: la sua botta finisce sotto l'incrocio dei pali e supera Sepe nonostante quest'ultimo avesse intuito la direzione. E' il 42' e i padroni di casa hanno pareggiato. Sembra finita qui: ormai mancano pochi minuti allo scadere.

E invece no: al 48′, in pieno recupero, Mammarella (oggi protagonista sia nel bene che nel male) confeziona su punizione uno splendido assist per Magnus Troest, che si fa trovare pronto e sigla il definitivo 2-1. Il Lanciano chiude il girone d'andata con un trionfo. E al termine della gara, per festeggiare la fine di un 2013 da incorniciare, i fotografi immortalano un bel bacio tra Manuel Turchi e la sua presidente-moglie, Valentina Maio.

CITTADELLA (4-4-2): Di Gennaro; Coly, Gasparetto, Pellizzer, Pugliese; La Camera, De Leidi, Paolucci, Di Roberto; Perez, Coralli. A disposizione: Pierobon, Sosa, Marino, Busellato, Minesso, Donnarumma, Dumitru. Allenatore: Foscarini.

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Sepe; De Col, Troest, Amenta, Mammarella; Casarini, Minotti, Buchel; Piccolo, Plasmati, Di Cecco . A disposizione: Aridità, Germano, Scrosta, Aquilanti, Verna, Fofana, Gatto, Turchi, Falcinelli. Allenatore: Baroni.

RETI: Plasmati 31', Di Roberto 42' (rig), Troest 48'

ARBITRO: Fabbri della sezione di Ravenna

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadella Lanciano 1-2 | Una vittoria "al bacio" per la Virtus

ChietiToday è in caricamento