Teate Basket ancora ko, Senigallia vince al Palatricalle (86-97)

I bianocorossi pagano la scarsa intensità difensiva. Il presidente Marchesani conferma la guida tecnica

La Teate Basket Chieti perde ancora, questa volta in casa, contro Senigallia. Una partenza contratta (9-17 al 5’) penalizza i padroni di casa e li proietta a un match in continua rincorsa. Pierantoni (30 e 11 rimbalzi) e Gurini (15) imprimono subito un ritmo alto, chiudendo il primo tempo sopra i 50 punti. I teatini, spinti da Ruggiero (21) e Sanna (20), trovano un break buonissimo nella terza frazione e ribaltano il risultato (70-69). Ma negli ultimi dieci minuti Giacomini (19) e il sopracitato Pierantoni la chiudono definitivamente. Pesano ancora le assenze di Simoncelli e Di Carmine in casa biancorossa.

La partenza lanciata di Senigallia (parziale aperto di 13-2, dopo la tripla iniziale di Sanna), frutto di un duro 3/3 dalla linea dei 6,75, sembra far riaffiorare nella mente dei teatini gli spettri della sfida della scorsa stagione, sempre qui al PalaTricalle: infatti la facilità con la quale i marchigiani, soprattutto Gurini e Pierantoni, riescono a trovare il fondo della retina dal perimetro (4/6, poi 5/8 al termine del quarto) costringe coach Coen a rielaborare il quintetto in campo e a chiamare un timeout obbligatorio. Dalla panchina Gialloreto sembra ridare fiducia con due bombe dall’angolo ma, dall’altra parte, Gurini (13) è semplicemente inarrestabile e Senigallia chiude il quarto avanti (28-34).

Le percentuali realizzative degli ospiti continuano a tenersi a livelli altissimi, complice anche la fiducia con la quale gli uomini di coach Foglietti trovano la via del ferro, anche con gli innesti dalla panchina. Sebbene le due squadre continuino a tirare bene dal perimetro (6/12 per Chieti, 7/17 per Senigallia), i punti in area si rivelano la discriminante del gap (18-8): infatti la Goldengas, sfruttando una maggiore presenza a rimbalzo (24 contro i 13 di Chieti), riesce a dominare sotto le plance e trova diversi punti da palle perse (11). Coach Coen è costretto a tenere a riposo Stanic, gravato di quattro falli a pochi minuti dalla fine del quarto. L’Esa Italia va al riposo lungo ancora sotto (42-53).

Per limare il divario, i teatini provano subito canestri veloci e la scelta inizialmente ripaga: Ruggiero, un po’ in ombra nel primo tempo, alza il livello con un mini parziale personale (9 con 2/2 da tre) e Chieti si riporta sul -5. In risposta Pierantoni (21) continua a far male alla difesa, mettendo canestri pesanti dall’arco (5/8). Ma, a parte il capitano marchigiano, Senigallia non segna praticamente quasi più nulla, a causa soprattutto di un’ottima difesa disegnata da parte di coach Coen. Se consideriamo anche che Meluzzi e Sanna si attivano dalla linea dei 6,75, così si spiega il rientro trionfale dei padroni di casa che, dopo una lunga sofferenza e senza Stanic per tutto il quarto, perfezionano il recupero con un canestro allo scadere di Ruggiero (70-69).

Il vantaggio teatino dura solo pochi secondi. Senigallia passa al PalaTricalle con merito chiudendo sul 86-97. La netta supremazia a rimbalzo (51 a 26) mostra intensità proposta per quaranta minuti dagli uomini di coach Foglietti (86-97). A fine gara il presidente della Teate Basket, Gabriele Marchesani ha confermato la propria fiducia a coach Coen.

Parziali: 28-34; 14-19 (42-53); 28-16 (70-69); 16-28 (86-97)

Esa Italia Chieti: Ruggiero 21 (4/7, 3/7, 4/6 tl), Sanna 20 (3/4, 3/5, 5/6 tl), Stanic 7 (2/4, 1/3), Rezzano 12 (3/8, 3/3 tl), Gialloreto 13 (1/1, 3/5, 2/2 tl), Mijatovic NE, Ba, Meluzzi 7 (2/7, 1/2 tl), Insegno NE, Di Carmine NE, Ponziani 6 (3/7). Coach Coen, Ass. Coach Perricci, Ass. Coach Cinquegrana.

Rimbalzi O/D 26, 5+21 (Gialloreto 5), tiri da due 13/28 (46%), tiri da tre 15/35 (43%), tiri liberi 15/21 (71%).

Goldengas Senigallia: Pierantoni 30 (5/8, 6/10, 2/3 tl), Gurini 15 (4/10, 2/7, 1/1 tl), Pozzetti 12 (2/3, 2/4, 2/2 tl), Caroli 10 (4/6, 2/2 tl), Giacomini 19 (6/11, 1/4, 4/4 tl), Moretti, Costantini NE, Canullo NE, Valentini 4 (1/2, 2/2 tl), Paparella NE, Maiolatesi NE. Coach Foglietti.

Rimbalzi O/D 51, 21+30 (Pierantoni 11), tiri da due 24/47 (51%), tiri da tre 11/29 (38%), tiri liberi 16/17 (94%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in bilico sullo strapiombo, tragedia sfiorata in via della Liberazione

  • Il principe Alberto di Monaco in visita privata alle tenute Masciarelli

  • A fuoco camion che trasportava agrumi: chiusa l'autostrada tra Francavilla e Chieti

  • La troupe della Rai gira sulla Majella per la trasmissione di Alberto Angela

  • Le 4 migliori pasticcerie di Chieti secondo Tripadvisor

  • Sgominata la banda di spacciatori che maneggiava cocaina purissima e aveva legami con la camorra

Torna su
ChietiToday è in caricamento