Sport

Chieti Paganese 0-0: svanisce il sogno promozione, la cronaca della partita

I teatini non riescono a rimontare lo 0 a 2 dell'andata e abbandonano il sogno promozione. La formazione neroverde saluta comunque a testa alta il proprio pubblico che tributa un lungo applauso a Pepe e compagni

Prima dell’inizio del match c’è il giro di campo del presidente Bellia che raccoglie l’ovazione del pubblico presente.

Splendido il colpo d’occhio regalato da una curva Volpi gremitissima come non si vedeva da tempo, che saluta l’ingresso in campo della propria squadra con una spettacolare coreografia.
 
CRONACA
Al 9’ su cross di Fiore da calcio d’angolo, Del Pinto colpisce di testa alto sopra la traversa.
Al quarto d’ora Alessandro con una grande azione conquista una punizione dal limite dell’area, la batte Sabbatini che costringe Robertiello all’intervento in calcio d’angolo.
La posta in palio è importante e dopo appena venti minuti sono già tre i calciatori ammoniti: Lacarra per il Chieti, Sicignano e Galizia per la Paganese.
Al 27’ ancora Chieti pericoloso su calcio d’angolo: Migliorini di testa svetta su tutti ma non riesce a centrare la porta.
Al 37’ viene espulso per doppia ammonizione Galizia per fallo su Bigoni che sta disputando una grande partita.
Al duplice fischio dell’arbitro le formazioni rientrano negli spogliatoi sul risultato di 0 a 0. Poche le occasioni pericolose da entrambe le parti.
Al 2’st Paolucci richiama in panchina Fiore, al suo posto fa il suo ingresso in campo Anastasi che va a fare coppia con Lacarra in attacco. Alessandro e Sabbatini agiscono ora sugli esterni.
I neroverdi, in superiorità numerica, sono schierati ora con un più offensivo 4-2-4.
All’11st sventola su punizione di Sabbatini ma Robertiello è attento e sventa la minaccia.
Mister Paolucci vuole una squadra a trazione anteriore: al 14’st esce Del Pinto per far posto a Berardino che si posiziona sull’out di sinistra con Sabbatini che arretra a centrocampo.
Gli ospiti, nonostante l’inferiorità numerica, si difendono con ordine e concedono pochi spazi ai teatini.
Ultimo cambio per i neroverdi: al 25’st esce Alessandro ed entra Gammone.
Le uniche occasioni la formazione neroverde vengono dalle conclusioni dalla distanza Sabbatini e Berardino ma non impensieriscono oltremodo gli azzurrostellati.
Al 34’st Berardino tenta la conclusione a giro, Robertiello con un colpo di reni alza la sfera sopra la traversa.
Non riesce la remuntada alla formazione neroverde che, dopo una stagione disputata alla grande, riceve comunque l’applauso dei propri sostenitori.
 
TABELLINO
CHIETI (4-2-3-1): Feola; Bigoni, Malerba, Amadio, Pepe, Migliorini; Fiore (47’ Anastasi), Del Pinto ( 59’ Berardino), Lacarra, Sabbatini; Alessandro (70’ Gammone). All. Paolucci
PAGANESE (4-4-1-1): Robertiello; Pastore, Loiacono, Nigro, Fusco; Sicignano, Scarpa, Galizia, L.Orlando; Fava, De Martino. All.Grassadonia
Arbitro: Sig. Manganiello
Reti: nessuna
Note: Spettatori 3285
Espulso: Galizia al 37’
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieti Paganese 0-0: svanisce il sogno promozione, la cronaca della partita

ChietiToday è in caricamento