rotate-mobile
Sport

Chieti L'Aquila 1-0: cronaca|Ai teatini non basta la vittoria

Vincono i neroverdi ma in finale vanno i cugini aquilani. Nel primo tempo Capogna fa sognare i supporters teatini siglando la rete del vantaggio. Nella ripresa il secondo gol non arriva

Delusione in casa Chieti per l'eliminazione dalla fase playoff per l'accesso in Prima Divisione. I neroverdi conquistano un'amara vittoria che non basta per l'accesso alla finale in virtù dello 0-2 di sette giorni fa nel match d'andata a L'Aquila. Applausi comunque per la formazione di casa che ha lottato fino all'ultimo alla ricerca del raddoppio.

CRONACA

Gli aquilani non rinunciano al tridente d'attacco composto da Ciotola, Infantino e Improta e si presentano in campo con la stessa formazione vista sette giorni fa al “Fattori”. Mister De Patre dopo aver mescolato le carte in settimana lascia a sorpresa Mungo e Alessandro in panchina, al loro posto scendono in campo Cardinali nel ruolo di esterno destro di centrocampo e Capogna che va a formare la coppia d'attacco con De Sousa. Dietro le punte, libero di svariare, agisce Riccardo Berardino.

I primi 15 minuti del match vede le due formazioni prendersi le rispettive misure duellando a centrocampo.

GOL DEL CHIETI Al 18' i neroverdi passano in vantaggio: perentoria azione di Claudio De Sousa che dopo aver saltato il suo diretto avversario si accentra dalla destra verso il centro e lascia partire un diagonale che colpisce il palo, sulla ribattuta Capogna si fa trovare al posto giusto nel momento giusto e di sinistro ribadisce in rete. L'1-0 trasforma l'Angelini in una bolgia.

Gli ospiti provano a reagire allo svantaggio ma non riescono ad imbastire azioni degne di nota. Il Chieti, spinto dal proprio pubblico, preoccupa gli aquilani che rimangono ben coperti in difesa senza sbilnciarsi troppo in avanti.

La prima frazione di gioco si chiude con i teatini in vantaggio e qualche scaramuccia nel tunnel che porta gli spogliatoi.

SECONDO TEMPO

L'avvio di ripresa è piuttosto spigoloso tra i ventidue in campo e l'arbitro Ghersini di Genova deve ricorrere ai cartellini gialli per sedare gli animi sul terreno di gioco.

Al 9'st i neroverdi sfiorano il raddoppio con Cardinali la cui rasoiata termina sfiora il palo della porta difesa da Testa.

Al 10'st: grande recupero difensivo di Bigoni che ferma in contrasto Improta lanciato a rete.

Al quarto d'ora doppia clamorosa occasione per i rossoblu: prima vanno vicinissimi al pareggio con Infantino che da ottima posizione colpisce sopra la traversa e, un minuto dopo, sfiorano di nuovo la rete con il neoentrato Tricarico che si vede negare la gioia del gol da Cappa che compie un autentico miracolo respingendo la sfera di piede.

Pepe e compagni provano a spingere alla ricerca della secona rete che varrebbe l'accesso alla finale. De Patre mette forze fresche in campo sostituendo Capogna con Alessandro e Berardino con Mungo. Il Chieti cerca di mettere pressione alla difesa aquilana ma la zampata vincente non arriva.

Dopo 4 minuti di recupero, arriva il triplice fischio del direttore di gara che spegne il sogno neroverde e manda L'Aquila a giocarsi la promozione in finale contro il Teramo.

TABELLINO

CHIETI (4-3-1-2): Cappa; Bigoni, Gigli, Pepe, Gandelli (78' Di Filippo); Vitone, Del Pinto, Cardinali; Berardino (62' Mungo); Capogna (72' Alessandro), De Sousa. A disp.: Savut, Verna, Rinaldi, Russo, Rossi. All.: De Patre.

L'AQUILA (4-3-3): Testa; Petta, Pomante, Ingrosso, Rapisarda; Iannini, Carcione (81' D'Amico), Menicozzo; Ciotola (58' Tricarico), Infantino (74' Ripa), Improta. A disp.: Leuci, Gizzi, Ligorio, Colussi. All. Pagliari

Arbitro: Davide Ghersini di Genova  (Monetta di Salerno  - Orsini di Casarano)

Reti: 18' Capogna

Ammoniti: Menicozzo, De Sousa, Ciotola, Gandelli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieti L'Aquila 1-0: cronaca|Ai teatini non basta la vittoria

ChietiToday è in caricamento