menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Chieti calcio è in silenzio stampa: "Chiediamo scusa ai nostri tifosi"

La società teatina non parlerà fino a data da destinarsi. Il presidente Mergiotti puntualizza che la società è in regola con i pagamenti ai calciatori

Il clima è pesante in casa Chieti. I neroverdi sono reduci da quattro sconfitte consecutive aggravate da due 0-5 nelle ultime gare. Nel mezzo un cambio di allenatore (Grandoni per Di Meo) che si sperava potesse dare la svolta. Domenica scorsa con il Porto Sant'Elpidio, però, non c'è vista. Intanto la classifica piange con i teatini in zona palyout a soli due punti dalla retrocessione diretta e a -8 dalla salvezza.

La società dopo il match di domenica non ha rilasciato dichiarazioni e pochi minuti fa ha diffuso un comunicato nel quale ufficializza la scelta del silenzio stampa.

"Il Chieti F.C. 1922 - si legge nella nota - nel chiedere scusa ai propri tifosi per le indecorose prestazione offerte dalla squadra nelle ultime due gare, indice il silenzio stampa fino a data da destinarsi. Proprietà, presidente e dirigenti, di concerto con lo staff tecnico, analizzeranno con molta attenzione le motivazioni del rendimento attuale e cercheranno di trovare le soluzioni opportune per ottenere una grande reazione".

Il comunicato prosegue con un messaggio chiaro ai calciatori in rosa a cui il patro Trevisan e il presidente Mergiotti fanno sapere che "la Società non lascerà nulla di intentato affinché la salvezza sia raggiunta, assicurando di essere pronta ad adottare severi provvedimenti nei confronti di quei calciatori che non onoreranno la maglia neroverde". 

Infine la società neroverde  precisa che "al fine di evitare la diffusione di notizie prive di fondamento, informa di essere pienamente in regola con la corresponsione degli emolumenti ai loro tesserati e collaboratori. avendo rispettato,puntualmente ogni scadenza. La Società è anche in regola con tutti gli adempimenti fiscali e con i relativi versarnenti di imposte e tasse, oltre che con il pagamento di tutti i fornitori di beni e servizi. Allo stesso tempo invita i sostenitori neroverdi a restare vicini alla Società perché il traguardo della salvezza potrà essere raggiunto soltanto se avremo la capacità e la forza di restare tutti uniti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento