Sport

Chieti calcio femminile, le teatine si preparano a ricevere la Res Roma

Sabato 11 marzo allo stadio Angelini arrivano le capitoline per un match importante in chiave salvezza. Fischio d'inizio ore 15:00

Massima concentrazione con l'obiettivo di raccogliere punti. Questo deve essere il mantra per la Chieti calcio femminile nel match interno di sabato prossimo contro la Res Roma, prima delle "sette finali" che attendono da qui in avanti le ragazze di mister Di Camillo.
Dopo la bella prestazione in Coppa Italia contro l'altra squadra di Roma, le neroverdi  le neroverdi si rituffano nel campionato dopo la pausa con l'obbligo di muovere la classifica: Le ultime sette giornate dovranno essere affrontate con la consapevolezza che non bisognerà più commettere passi falsi.  “La squadra sta bene - ha spiegato la calciatrice Penelope Riboldi - aver vinto in Coppa Italia, anche se abbiamo giocato contro una squadra di Serie B è stato importante psicologicamente perchè ci ha ridato morale, per questo ho buone sensazioni in vista del match di sabato. Sono stata fuori per infortunio e ho saltato tante partite quindi fremo, voglio aiutare la squadra: sono convinta che abbiamo i mezzi per salvarci. Sono carica e spero di trasmettere questa mia energia anche alle altre ragazze e spero ci sarà una bella cornice di pubblico sabato nel nostro stadio”. Anche Mister Lello Di Camillo è dello stesso avviso: “è asolutamente vietato sbagliare, sappiamo benissimo che ci aspettano sette partite decisive, ma dobbiamo pensare una partita per volta. La classifica è quella che è, sarà un match difficile e dovremo tirare fuori il meglio per conquistare i tre punti. Calendario alla mano sabato qualche nostra concorrente prenderà qualche punto visto che c’è anche uno scontro diretto, il Luserna poi gioca in casa, dunque noi non potremo essere da meno.
Ho provato un nuovo modulo in Coppa Italia e mi ha soddisfatto: ho rivisto qualcosa in difesa e rafforzato il centrocampo, avevo in mente queste variazioni già da qualche partita, ho cambiato per cercare di diminuire alcune lacune che abbiamo mostrato durante il campionato.

Adesso servirà anche l’apporto del nostro pubblico perché le ragazze sentono la pressione del risultato ed avere più persone ad incitarle dagli spalti può far bene”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieti calcio femminile, le teatine si preparano a ricevere la Res Roma

ChietiToday è in caricamento