menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chieti Calcio Femminile, sabato il debutto nella massima serie all’Angelini

Prima assoluta contro il Como per la ragazze di mister Di Camillo. Restano problemi logistici legati alle strutture di allenamento

Sabato 8 Dicembre alle ore 15:00 la Chieti calcio Femminile disputerà il primo match casalingo di serie A nel proprio stadio. Dopo la pesante sconfitta di sette giorni fa contro la corazzata Brescia, all’Angelini arriverà la più abbordabile Como contro cui le ragazze teatine cercheranno di conquistare i primi tre punti in classifica. “Giriamo subito pagina – è l’imperativo di mister Di Camillo – ripartendo dalle cose positive del match contro il Como a cui abbiamo tenuto testa per almeno un’ora gioco. Abbiamo pagato la voglia di riprendere una partita contro una squadra fuori categoria che ci ha puniti forse oltre misura. Ci servirà come esperienza di crescita”. Tutte a disposizione le ragazze per il mister che paradossalmente dice che “siamo più tranquilli ora, nonostante la sconfitta, dovevamo toglierci questo peso dell’esordio contro una squadra davvero di un altro livello”.
Dopo l’allenatore è la volta della "rocciosa" Giada Di Camillo che si sofferma sull’emozione del debutto in serie A e sullo stato di salute della squadra. “Non cambierei nulla dell’esordio e credo che, nonostante l’evidente superiorità dell’avversario, il passivo sia stato troppo pesante. Rimane comunque l’emozione di aver giocato in una struttura bellissima con oltre trecento spettatori sugli spalti. Ora siamo più consapevoli di quello che stiamo vivendo, sappiamo che abbiamo tanto da lavorare e non vediamo l’ora che arrivi sabato per riscattarci. Speriamo nel supporto del pubblico di Chieti”.

Infine si torna sullo spinoso capitolo legato alle strutture di allenamento. L’allenatore Di Camillo dopo le parole speranzose di sette giorni fa questa volta spiega come “la situazione sia al limite, ci alleneremo per tutto l’anno a Sambuceto come prima squadra. Avevamo oltre cinquanta tesserate come scuola calcio ma molte ragazze sono andate via perché il campo di Sant’Anna è ancora chiuso. A questo si aggiunge il terreno in uno stato pessimo dello stadio Angelini in cui società che non avrebbero da contratto accesso al campo, ma solo alla pista d’atletica, si allenano sul terreno di gioco mentre nell’unico nostro allenamento allo stadio siamo stati costretti paradossalmente ad allenarci sulla pista. Speriamo che la situazione si risolva al più presto”. 
L’ingresso allo stadio per Chieti – Como sarà gratuito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento