Sport

Chieti Calcio, la fine è sempre più vicina: domenica la squadra non scende in campo

Svincolata l'intera rosa. L'allenatore Mariani: "Quando lo conobbi, Giacomini era una persona diversa, non l'incosciente e menefreghista che si è dimostrato"

Ormai non c’è più nulla in casa Chieti, anche gli ultimi calciatori, infatti, possono considerarsi svincolati e liberi di accasarsi altrove. Una stagione iniziata male che si sta concludendo anzitempo nel peggiore dei modi.

“Siamo in stand by, non sappiamo che fare e non abbiamo notizie da nessuno – spiega l’allenatore Alberto Mariani - mi sembrava giusto portare i ragazzi fin qua ma ora sono liberi di andare altrove visto che qui il progetto è inesistente siamo stati presi in giro noi e tutta la città. Se il giudice dirà qualcosa sul fallimento, se il curatore fallimentare dirà qualcosa vedremo cosa fare, al momento non ci sono i presupposti per giocare domenica. Siamo una squadra senza arte nè parte. Non so cosa accadrà, se qualcuno si farà avanti, se qualcuno avrà cuore questi colori ma se accadrà i calciatori saranno altri".

Gli attuali infatti, ormai stanno andando tutti via. "A chi mi accusa di essere amico di Giacomini - riprende Mariani - rispondo che questo signore mi ha allentato 40 anni fa, il che non significa essere amici da 40 anni. Quando lo conobbi era una persona diversa, non l’incosciente e menefreghista che si è dimostrato. Ora dobiamo solo sapere di che morte morire dopo aver giocato l’ultima gara a spese nostre”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieti Calcio, la fine è sempre più vicina: domenica la squadra non scende in campo

ChietiToday è in caricamento