rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Calcio

Serie D, il Chieti sceglie il nuovo allenatore

Il livornese Marco Tosi favorito, ma occhio anche a Manoni, avvistato domenica scorsa all'Angelini

Il Chieti non ha ancora annunciato il nome del nuovo tecnico, dopo l'esonero di Corrado Cotta ufficializzato ieri sera. Ore frenetiche, mentre la squadra è in campo guidata dal preparatore atletico e lavora per la trasferta sul campo ostico del Trastevere. A breve dovrebbe arrivare la comunicazione del presidente Serra, intenzionato ad affidare la squadra a Marco Tosi, 59 anni, livornese, una vita in giro per l'Italia, con alterne fortune, da Milazzo alla Pro Patria, dalla sua Livorno, dove ha mosso i primi passi, al Giulianova, undici anni fa. Il tecnico toscano è fermo da un po', ma il patron neroverde evidentemente lo conosce meglio degli addetti ai lavori abruzzesi e si fida di lui per il rilancio della sua giovane squadra, ancora in una posizione di classifica pericolante nonostante la vittoria casalinga di domenica scorsa sul Tolentino, che non è bastata a Cotta per salvare la panchina.

Se non dovesse arrivare un accordo con Tosi, occhio alla candidatura di Manoni, ex Castelfidardo, domenica scorsa sugli spalti all'Angelini per seguire la gara contro il Tolentino. Intanto la piazza è spaccata sul licenziamento di Cotta, allenatore che da subito aveva mostrato grande rispetto e attenzione per la tifoseria e per l'ambiente neroverde. L'esonero dopo una vittoria ha lasciato tutti un po' perplessi, anche perchè il problema vero di questo Chieti non è in panchina, probabilmente, ma nella costruzione di un organico giovanissimo e senza grandi riferimenti. A centrocampo e in attacco, soprattutto. Ma il nuovo allenatore avrà anche la finestra di mercato di dicembre per ritoccare l'organico e dare una svolta alla stagione. Almeno questo si augurano i tifosi teatini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D, il Chieti sceglie il nuovo allenatore

ChietiToday è in caricamento