rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Calcio

Loris Penna, cuore di capitano: "Tollese, è il nostro momento"

Intervista al 29enne portiere e leader della formazione capolista del girone C di Promozione: "Non siamo obbligati a vincere come altre realtà di questo campionato, ma vogliamo fare bene e provarci"

Un campionato in biancorosso l'ha già vinto, salendo dalla Prima categoria alla Promozione. Ora sogna il bis. Loris Penna, 29 anni, portiere, capitano e leader della Tollese capolista del girone C di Promozione ci racconta in esclusiva il momento magico della squadra del suo cuore: “Stiamo vivendo bene questo momento, ma siamo solo alla quarta giornata ed è presto per fare bilanci. Abbiamo allestito una buona squadra che può competere con tutti. Ma non siamo obbligati a vincere, come altre realtà del nostro girone. Cerchiamo di fare il massimo e vincere sempre, ma senza troppa pressione”.

Un inizio di stagione, con 9 punti in 4 giornate, che ha scaldato la comunità tollese: “La cittadina di Tollo ci è sempre accanto, finora una sola partita in casa, ma tanti paesani vengono a sostenerci anche fuori casa. Tollo ha un pubblico esigente e vorrebbe vincere ogni domenica. Rivalità con la Tollese di Prima categoria? Personalmente, non vivo nessun dualismo: sono due realtà diverse, due categorie diverse, che si rispettano e si dividono anche il campo durante la settimana. E’ un dispiacere vedere due squadre in un paese così piccolo, speriamo in futuro in una collaborazione per creare qualcosa di più grande”.

La società non vuole mettere pressione, ma sogna l'Eccellenza: “Persone squisite, che mettono tempo, denaro e tutto ciò che hanno per la Tollese. Non abbiamo un obiettivo preciso, in questo campionato ci sono realtà obbligate a vincere e hanno già calcato altre categorie, come Francavilla o Atessa. Non abbiamo un obiettivo dichiarato, ma vogliamo fare bene”.

Penna giocava già in Eccellenza (Francavilla l'ultima esperienza) e ha girato un po' l’Abruzzo, prima di tornare a fare il capitano nella squadra del suo paese due anni fa: “Ho avuto la fortuna di girare per la nostra regione, con altre maglie, ma indossare la maglia della Tollese è un peso e una responsabilità che mi prendo con entusiasmo, sperando di far gioire i miei paesani che tengono tanto a questa squadra”.

La stagione prosegue veloce e domenica arriva a Tollo l'Ortona: Penna cosa si augura per il futuro suo e della sua squadra? “Siamo dilettanti e come primo obiettivo dobbiamo avere il divertimento e il piacere di giocare a calcio. Dopo il Covid, che ci ha costretti a stare a casa per tanto tempo, adesso mi auguro soprattutto che si possano giocare e finire i campionati, che ci sia divertimento e rispetto degli avversari e delle regole”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Loris Penna, cuore di capitano: "Tollese, è il nostro momento"

ChietiToday è in caricamento