rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Calcio

Lanciano, i quarantenni Turchi e Colussi star del campionato amatoriale

Due vecchie glorie della squadra frentana continuano a dare spettacolo nel torneo della Figc: il primo ha 40 anni, il secondo 44, ma entrambi continuano a mettere gli scarpini ogni fine settimana con la passione di sempre

Il mondo del calcio dilettantistico è fatto anche da tanti calciatori che, dopo aver calcato per tanti anni i campi delle più importanti squadre a livello professionistico, hanno deciso di cimentarsi in categorie minori.
Anche il campionato Amatori organizzato dalla Delegazione Lnd Abruzzo di Lanciano può vantare tra le sue file due calciatori dall’illustre passato: Roberto Colussi e Manuel Turchi.
Il primo, attaccante goriziano classe 1978, ha militato nella sua carriera in Serie C con squadre come Lanciano, L’Aquila, Sassuolo, Salernitana, Cittadella e Monza tra le altre. Da ormai sette anni (eccetto per un paio di anni in cui è tornato nel suo Friuli), ha deciso di sposare la causa dell’AC Lancianese, formazione impegnata nel locale campionato amatoriale. Anche se, come ci ha rivelato lui stesso, in questa stagione sta aiutando la squadra più in ambito dirigenziale, a causa di qualche acciacco che gli sta impedendo di scendere in campo con costanza.
Il secondo “top player” del campionato è invece Manuel Turchi. Anche lui attaccante, romano classe 1981, e lancianese di adozione. Da calciatore Turchi, cresciuto nel vivaio romanista, ha vestito i colori rossoneri in due parentesi dal 2000 al 2003, nell’allora S.S. Lanciano in Serie C, e poi dal 2008 al 2016 nella Virtus Lanciano, vivendo da grande protagonista in campo la favola del sodalizio frentano, che per quattro stagioni ha militato in Serie B per la prima volta nella propria storia. Nella sua carriera spiccano anche un’esperienza con il Padova e un passaggio con il Pescara in Serie C. Dallo scorso anno si è rimesso gli scarpini da calcio per giocare con l’Amatori Calcio Club, formazione del girone B del campionato amatoriale lancianese. Come lui stesso ci ha spiegato, il suo “ingaggio” è nato a seguito di una scommessa persa con il capitano della squadra, anche se il pegno non è stato così pesante da pagare, visto che Turchi conosceva già tanti suoi compagni di squadra e – probabilmente – aveva una gran voglia di tornare a correre nel rettangolo verde.
Roberto e Manuel sono due frentani di adozione, che dopo anni di onorata carriera tra i professionisti continuano a divertirsi anche con gli amatori, mettendoci la stessa passione di sempre per l’amato pallone.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano, i quarantenni Turchi e Colussi star del campionato amatoriale

ChietiToday è in caricamento