rotate-mobile
Calcio

Il grande campione Giulio Ciccone premiato all'Angelini prima di Chieti-Notaresco

L'Associazione "Oltre il Centenario", nata dopo l'anno celebrativo del secolo di vita del Chieti, ha reso omaggio ad uno degli atleti più vincenti nella storia della città

Nemo propheta in patria, Giulio Ciccone invece sì! Domenica 3 dicembre, allo stadio Angelini, prima di Chieti-Notaresco, match sfortunato per i colori neroverdi (primo ko interno in campionato per la banda Chianese), l'Associazione "Oltre il Centenario", nata dopo l'anno celebrativo del secolo di vita del Chieti (1922/2022) ha premiato il campione teatino di ciclismo Giulio Ciccone, emblema dello sport cittadino e campione di indiscusso valore che in carriera ha già conseguito risultati strepitosi (ed il meglio deve ancora arrivare, dato che l'alfiere della Lidl-Trek è nel pieno della maturità e punta ad un 2024 strepitoso, tra Giro e Mondiale).

Nella circostanza, prima del match, a Ciccone sono stati donati il libro sulla storia dei 100 anni della squadra neroverde, scritto da Franco Zappacosta e Peppe Rendine, il gagliardetto e il fregio dell'Associazione. Giulio ha ricevuto il caloroso abbraccio del popolo neroverde, sotolineato dagli applausi scroscianti provenienti dalla Curva Volpi e dalla tribuna. Ciccone era accompagnato dalla moglie Annabruna e dal suocero, il dott. Bruno Di Iorio con signora, e nella foto di Andrea Milazzo, è in compagnia di Maurizio Formichetti, altro personaggio del ciclismo a cui si deve l'ormai costante presenza del Giro d'Italia sulle strade d'Abruzzo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il grande campione Giulio Ciccone premiato all'Angelini prima di Chieti-Notaresco

ChietiToday è in caricamento